2021? AVANTI TUTTA CON LA DIGITALIZZAZIONE AZIENDALE

Lorenzo Martinelli racconta la sua NetForMedia

INFRASTRUTTURE
Abla Xhaferri
2021? AVANTI TUTTA CON LA DIGITALIZZAZIONE AZIENDALE

Lorenzo Martinelli racconta la sua NetForMedia

NetForMedia nasce come start-up innovativa grazie all’esperienza del suo fondatore Lorenzo Martinelli. Con EasyGestWeb, un gestionale che risponde alle norme Impresa 4.0, NetForMedia consente alle aziende di gestire in modo integrato e completo tutti gli aspetti relativi alla produzione quali pianificazione della produzione, gestione del magazzino, verifica della fattibilità, controllo delle risorse e degli operai, gestione dei documenti di fabbrica, avanzamento della produzione, schedulazione controllo dei costi e completa interazione con l’ufficio tecnico.

Con la sua professionalità nel campo dei sistemi informativi, della formazione e delle scienze informatiche applicate, Lorenzo Martinelli offre nuove opportunità alle aziende con cui collabora.

Martinelli, quando ha capito che c’era bisogno di un’azienda come la vostra?

Interfacciarsi con diverse realtà aziendali e colloquiare con loro attraverso dei corsi di formazione legati a Fondimpresa, ci ha permesso di avere proposte di lavoro e capire che c’era bisogno di sviluppare od ottimizzazione gestionali a livello aziendale. La nostra azienda si è sviluppata in una realtà legata all’informatizzazione dell’Industria 4.0.I nostri gestionali, essendo web based, si possono applicare a realtà diverse tra loro così da essere sempre più versatili.

Quali sono i vantaggi di un’azienda digitale e interconnessa?  

I vantaggi sono molteplici. Un’azienda digitale e interconnessa permette di ottimizzare il processo produttivo. I dati ci consentono di capire in che fase di lavorazione si trovi un prodotto, conoscere quanto lavoro manuale e quanto meccanico è stato impiegato per realizzarlo, tracciare le informazioni in qualsiasi momento e fare anche preventivi sempre più realistici.

E le difficoltà maggiormente riscontrate durante la trasformazione digitale di un’azienda? 

Tra le difficoltà c’è quella di far capire alle aziende le potenzialità della risorsa. Poi ci sono le difficoltà tecniche, come ad esempio riuscire a recuperare dati da macchinari datati, anche se perfettamente funzionanti. Negli ultimi anni, grazie agli standard Open Source messi a disposizione da alcune grandi aziende come la Siemens, siamo più facilitati nella trasmissione dei dati in modo bidirezionale tra macchina e operatore gestionale. Inoltre, raccogliere in un unico gestionale (nuovo o già esistente) tante diverse realtà presenti anche nella stessa azienda può essere una sfida che, con dedizione, riusciamo a superare soddisfacendo così il nostro cliente.

Durante la pandemia, molte aziende hanno visto i frutti del loro essere digitali, mentre altre ne hanno capito l’importanza. Aver avuto un e-commerce ha fatto la differenza. Ma qual è la situazione attuale? Le aziende italiane sono abbastanza digitalizzate? 

Secondo me stiamo cominciando a recuperare il tempo perso; molte aziende si stanno approntando verso la digitalizzazione. Strumenti nazionali come ad esempio Punto Impresa Digitale, Industria 4.0, i vari voucher messi in atto dal Ministero dello sviluppo economico stanno permettendo un’accelerazione. Ci aspettiamo che l’accelerazione ci sia anche grazie ai fondi europei previsti e che, nei prossimi cinque anni, aumenterà il livello di informatizzazione all’interno delle aziende. Anche lo sviluppo della banda larga e la stesura della fibra giocano un ruolo importante.

Perché l’industria 4.0 è il futuro?

Per un’azienda che punta all’ottimizzazione dei tempi di lavoro, l’industria 4.0 è l’infrastruttura in grado di soddisfare quest’esigenza. Se si guarda bene il quadro di industria 4.0 è presente sia l’acquisizione dei mezzi di produzione, che la parte di formazione del personale e degli imprenditori; esso prevede una trasformazione a livello mentale del processo produttivo.

Quali sono le soddisfazioni nel suo lavoro?

Sicuramente la possibilità di interfacciarci con delle realtà importanti di produzione a livello italiano. poi vi sono le soddisfazioni personali e dei miei collaboratori e, infine, non certo per ordine d’importanza, vedere entusiasti i nostri clienti è la più grande realizzazione. Questo, facile comprendere i motivi, produce un circolo virtuoso che successivamente porta altre aziende ad aprirsi verso nuove tecnologie e processi