ACEA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021

Importanti investimenti in sostenibilità e innovazione. Nonostante la pandemia e le difficoltà dell’economia la Società incrementa i ricavi.

APPROFONDIMENTO
Alessio Ramaccioni
ACEA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021

Importanti investimenti in sostenibilità e innovazione. Nonostante la pandemia e le difficoltà dell’economia la Società incrementa i ricavi.

Il consiglio di amministrazione di Acea ha approvato i risultati e la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021. Effetti positivi, nonostante la difficile congiuntura economica dovuta alla pandemia di Covid 19 e ai provvedimenti adottati dai governi per contenere i contagi. 1825 milioni di euro di ricavi, con un incremento del 13% rispetto allo scorso anno, con tutti gli indicatori (il margine operativo lordo, il reddito operativo aziendale, l’utile netto del gruppo e gli investimenti) che parlano di crescita. Il fatto che una multiservizi attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei settori idrico, energetico e ambientale a livello nazionale goda di buona salute è una bella notizia. Anche perché i dipendenti di Acea sono oltre 8mila: in un contesto economico e sociale così difficile è un dato da non ignorare. E poi c’è il tema della sostenibilità ambientale ed energetica, che ovviamente è quella che maggiormente attira la nostra attenzione, considerata la mission di Strade Nuove.

Da questo punto di vista la notizia più rilevante è l’acquisizione da parte di Acea del 70% di Serplast e del 60% di Meg: si tratta di due società attive nel settore del riciclo della plastica, un segmento che si pone a valle rispetto a quello della selezione della plastica in cui Acea è comunque presente attraverso anche le società Demap e Cavallari. C’è poi l’impegno ed il contributo espresso dall’azienda rispetto l’emergenza sanitaria Covid 19: sia nel tutelare lavoratori e collaboratori con misure di prevenzione e protezione, sia nel garantire la continuità e la qualità dei servizi erogati. Inoltre, al fine di assicurare il proprio contributo all’accelerazione del Piano vaccinale anti Covid-19, in coordinamento con il Ministero della Salute, Acea ha attivato a Roma un hub vaccinale per le somministrazioni del vaccino ai cittadini, oltre che ai dipendenti, con una media giornaliera pari a 1.700/1.800 dosi.

Dall’apertura del hub vaccinale, lo scorso 14 maggio, sono state vaccinate oltre 44 mila persone. Significative le dichiarazioni dell’Amministratore Delegato di ACEA, Giuseppe Gola, anche e soprattutto rispetto i temi della sostenibilità: “In uno scenario di mercato ancora incerto ma che evidenzia segnali di ripresa il Gruppo Acea ha consolidato risultati molto positivi, confermando elevati livelli di redditività̀, grazie al contributo di tutte le aree di business e a un’attenta gestione dei flussi finanziari. I risultati conseguiti nel primo semestre ha aggiunto Gola permettono di guardare positivamente e con ottimismo alla seconda parte dell’anno e ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di EBITDA. La solidità̀ ed efficacia della strategia, incentrata su sostenibilità̀ ed innovazione, l’impegno sul fronte dello sviluppo sostenibile, della decarbonizzazione e dell’economia circolare coniugate con il consolidamento e l’implementazione delle reti di distribuzione sono stati i principali fattori chiave di successo e i cardini del sistema valoriale del nostro Gruppo. Le politiche di investimento che abbiamo innestato nel percorso di ripresa economica contribuiranno, poi, al raggiungimento degli obiettivi sulla transizione energetica e sulla riduzione dei gap infrastrutturali esistenti nel Paese.