ACEA NEL CENTRO SUD

Sono previste opere idrauliche e la digitalizzazione delle reti. Le gare d’appalto in Molise e in Puglia per circa 2,1 milioni di euro.

AMBIENTE
Redazione
ACEA NEL CENTRO SUD

Sono previste opere idrauliche e la digitalizzazione delle reti. Le gare d’appalto in Molise e in Puglia per circa 2,1 milioni di euro.

Acea Infrastructure, la società del Gruppo ACEA che si occupa di progettazione e di servizi ingegneristici e tecnologici, si è aggiudicata due gare d’appalto in Molise e in Puglia per un totale di circa 2,1 milioni di euro. La prima, indetta dalla società Grim, che gestisce il servizio idrico integrato in Molise, riguarda la progettazione e l’attuazione di tutte le opere per la tutela del territorio e della risorsa idrica attraverso la riduzione delle perdite nelle condotte, la loro digitalizzazione e il monitoraggio delle reti in tutto il territorio regionale.

Il progetto prevede, infatti, l’implementazione di un nuovo “sistema informativo territoriale” (Sit) che verrà integrato da un sistema di telecontrollo della distribuzione idrica con telelettura dei consumi. L’intervento interesserà 98 comuni, dei 136 della regione molisana, in cui tutti i vecchi contatori saranno sostituiti con misuratori di ultima generazione, i cosiddetti smart meter. Verrà attuato anche un piano di distrettualizzazione della distribuzione comunale mediante l’installazione di misuratori di portata e pressione e lo sviluppo di servizi per la modellazione idraulica delle reti.

Queste attività puntano a realizzare un sistema di gestione del servizio idrico più efficiente e flessibile grazie anche all’aggregazione e all’analisi dei dati ottenuti dalla digitalizzazione dei sistemi di controllo. I lavori dureranno circa due anni e mezzo. La seconda gara, indetta dall’Acquedotto Pugliese che gestisce 254 comuni, divisi tra Puglia, Basilicata e Campania, e porta l’acqua nelle case di circa quattro milioni di persone, riguarda il supporto tecnico, nella fase di esecuzione, a opere idrauliche, come serbatoi, camere di manovra, torrini piezometrici, impianti di depurazione, di
trattamento dei rifiuti, di potabilizzazione, di sollevamento idrico e fognario, pozzetti di ispezione nonché la realizzazione di nuove reti idriche e fognarie. La durata dei lavori sarà di quattro anni.

Entrambi i progetti, inoltre, verranno realizzati attraverso l’uso delle tecnologie più avanzate che puntano non solo alla realizzazione di opere idrauliche all’avanguardia ma anche alla tutela e la valorizzazione della risorsa idrica. Acea Infrastructure, infatti, società del Gruppo ACEA che in Italia è leader nel settore idrico, con quasi dieci milioni di abitanti serviti, ha sviluppato e accumulato un know how all’avanguardia nella progettazione, costruzione e gestione delle infrastrutture idrauliche (oltre che energetiche e del settore dei rifiuti), e pertanto fornisce servizi tecnico-ingegneristici non solo alle società del Gruppo, ma anche a quelle che operano in questo settore, nel mercato nazionale e internazionale.