ANIMALI DOMESTICI: 1 ITALIANO SU 2 IN VACANZA CON LORO

Contro il fenomeno degli abbandoni, un italiano su due pensa di portare con sé il proprio animale domestico. I consigli per i viaggi in compagnia di animali, i posti pet friendly.

TURISMO
Monica Riccio
ANIMALI DOMESTICI: 1 ITALIANO SU 2 IN VACANZA CON LORO

Contro il fenomeno degli abbandoni, un italiano su due pensa di portare con sé il proprio animale domestico. I consigli per i viaggi in compagnia di animali, i posti pet friendly.

Le giornate profumano ormai di estate, la bella stagione è alle porte e così è tempo di programmare le proprie ferie. Ma come intendono comportarsi gli italiani con i loro animali domestici durante le vacanze? Secondo l’Osservatorio Sara Assicurazioni, per ben uno su due (49%) la soluzione migliore è portarli in viaggio con sé, il 22% li affiderebbe a parenti o amici e un altro 19% a una struttura specializzata.

Dati a dir poco significativi che evidenziano come siano moltissimi gli italiani che hanno a cuore i propri animali domestici. Il tema è ancora più caldo se si pensa, al contrario, al fenomeno purtroppo sempre ampio degli abbandoni: la LAV stima che ogni anno in Italia vengano abbandonati 80.000 gatti e 50.000 cani e questo trend raggiunge uno dei suoi picchi proprio in estate. Numeri alla mano, se ci si imbattesse in un trovatello, il 37% lo porterebbe subito da un veterinario o in una struttura specializzata, il 30% contatterebbe la Protezione Animali e addirittura un 21% lo porterebbe a casa con sé. Per contrastare il fenomeno, insieme a più controlli e sanzioni (39%) e ad azioni di sensibilizzazione (39%), secondo gli italiani anche la tecnologia può rivelarsi utile, con sistemi GPS per la localizzazione (45%) e app per segnalare gli animali abbandonati (30%).

E c’è di più, l’affetto per i pet è evidenziato anche da un altro aspetto, forse meno noto ovvero quello delle azioni solidali verso i meno fortunati. Sono molti, infatti, gli italiani alle prese con un’esperienza di impegno nei loro confronti, attraverso donazioni (25%), volontariato (17%) o, soprattutto adesso col caldo, piccoli gesti come rifocillare, laddove possibile, con acqua e cibo un animale in difficoltà (21%).

Avere un animale da compagnia è insomma un gesto d’amore e, insieme, un’assunzione di responsabilità. E se alimentazione, toelettatura e gadget sono tra le spese più frequenti sostenute dagli italiani per il loro benessere, ben uno su tre (31%) considera oggi essenziale anche una copertura assicurativa, per garantire le migliori cure veterinarie e coprirsi da imprevisti e danni a terzi che potrebbero provocare.

“La nostra ricerca ha confermato come gli animali domestici siano sempre più considerati parte integrante della famiglia, a cui riservare ogni tipo di attenzione – commenta Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni – Per supportare chi se ne prende cura sono molto utili due tipologie di soluzioni assicurative: quelle che rimborsano le spese veterinarie, per far fronte ad eventuali problemi  di salute dell’animale, e quelle che tutelano il patrimonio di chi se ne occupa in caso di danni arrecati a terzi”. (Indagine CAWI condotta dall’istituto di ricerca Nextplora su di un campione rappresentativo della popolazione italiana per quote d’età, genere ed area geografica.)

Viaggiare con un animale domestico però non è sempre facile, anzi se non ci si prepara, e ci si informa, adeguatamente il viaggio con il nostro piccolo amico può risultare molto stressante sia per il cucciolo, sia per il padrone.

Ecco, quindi, alcuni consigli utili per non farsi cogliere impreparati e godersi la vacanza insieme al nostro amico a quattro zampe.

Munirsi del necessario per il viaggio

Che si scelga l’auto, il treno, l’aereo o la nave, è fondamentale acquistare per tempo tutto il necessario per far viaggiare in comodità il proprio cucciolo. Ad esempio, è importante che il  trasportino sia delle dimensioni adatte perché l’animale domestico non si senta costretto in uno spazio insufficiente, ma possa viaggiare comodamente. Se è possibile, poi, è sempre meglio fargli sgranchire le zampe periodicamente al di fuori della gabbia, soprattutto se il tragitto è molto lungo.

Se si sceglie di partire in macchina, poi, è bene tenere a mente che gli animali dovrebbero viaggiare a stomaco vuoto o, nel caso in cui la tratta fosse particolarmente lunga, consumare prevalentemente cibi asciutti. Inoltre, è importante tenerli idratati e freschi, sia dando loro da bere regolarmente durante le soste, sia passando un panno umido sul loro muso nel caso in cui le temperature siano molto alte. Infine, per evitare che soffrano il caldo in auto, si può valutare di applicare delle tendine parasole ai finestrini.

Se si viaggia su mezzi pubblici, invece, è importante ricordarsi il guinzaglio e la muserola per i cani e il trasportino per i gatti, in quanto queste sono spesso due delle condizioni necessarie affinché agli animali possano viaggiare con il padrone.​​​​​

 Preparare i documenti e le vaccinazioni necessarie perché l’animale possa viaggiare

Innanzitutto è essenziale munire il proprio animale domestico di una targhetta con il nome e il numero di telefono di un membro della famiglia, nel caso in cui si perdesse lontano da casa e non fosse in grado, quindi, di tornare. Qualora si uscisse dall’Italia, poi, può essere necessario il passaporto, che contiene informazioni sia sul proprietario, sia sullo stato di salute dell’animale. Il passaporto viene rilasciato dai Servizi Veterinari delle AUSL competenti per territorio e consiste in un tatuaggio o un microchip che viene applicato sui cani e sui gatti.

Inoltre, è necessario controllare vaccinazioni e certificati richiesti nei diversi paesi e dalle diverse compagnie di trasporto. Ad esempio, per viaggiare all’interno dell’UE con qualsiasi mezzo di trasporto pubblico, è quasi sempre richiesta la certificazione antirabbica. Si consiglia, prima della partenza, di fare un check-up dal veterinario per accertarsi che il proprio animale domestico sia in piena salute e che abbia fatto tutte le vaccinazioni principali; questo sia perché alcune compagnie di trasporto lo richiedono, sia per evitare che il cucciolo abbia problemi di salute durante il viaggio. In ogni caso, è importante avere sempre con sé il libretto sanitario del proprio animale domestico.

Mezzi di trasporto pubblico e animali: informarsi sempre

Le condizioni che regolano il trasporto degli animali domestici sono diverse per ogni tipologia di mezzo e per ogni compagnia. Ad esempio, in aereo non tutti gli animali possono viaggiare con i padroni in cabina, ma spesso essi devono viaggiare in stiva, soprattutto se si tratta di cani di medio-grossa taglia. In treno, invece, gli animali possono viaggiare con i padroni a patto che i gatti e gli altri animali di piccola taglia siano chiusi in una trasportina e i cani siano sempre al guinzaglio e con una museruola. Pertanto, è bene munirsi prima della partenza di questi elementi. In nave, poi, gli animali di piccola taglia (sia cani, sia gatti) possono viaggiare con i padroni, mentre i cani di grossa taglia devono alloggiare nei canili di bordo; è tuttavia possibile tenere con sé anche i cani più grandi sul ponte, purché muniti di guinzaglio e museruola.

Scegliere l’alloggio giusto per il proprio animale domestico

Che si vada al mare o in montagna, scegliere l’alloggio giusto è fondamentale. Non tutti gli alberghi, i bed & breakfast e le altre strutture, infatti, accettano gli animali da compagnia; pertanto è bene telefonare e richiedere questa informazione ancor prima di prenotare. Esistono delle applicazioni per smartphone che ci possono aiutare ad individuare tutte le strutture adatte al soggiorno di cani e gatti, ma segnala anche se in zona ci sono pet shop, spiagge e parchi aperti agli animali, veterinari e tutto ciò che può essere utile. In questo modo potrai scegliere la meta più confortevole anche per il tuo animale domestico e meno impegnativa per te, in modo che possiate godervi tutti la tanto sospirata vacanza.

Come scegliere un posto pet friendly?

Semplice, consultando i tanti siti specializzati proprio in offerte e promozioni di luoghi in cui i nostri piccoli amici non solo sono ammessi, ma esiste per loro tutta una serie di accorgimenti che li farà sentire davvero in vacanza.
Uno di questi siti è Zampavacanza dove è possibile cercare tra centinaia di Villaggi Turistici Pet Friendly facilmente filtrabili a seconda delle esigenze. Tutte le strutture presenti sono animali ammessi, alcune offrono anche servizi aggiuntivi, i Servizi A DOG, tra i quali accesso al ristorante, la spiaggia con accesso agli animali o il giardino riservato. Oltre alle strutture, Zampa Vacanza ti propone anche idee di viaggio, itinerari e spiagge accessibili dai cani e tutto il necessario per organizzare al meglio la tua vacanza con animali.