APP & MAP: LE NUOVE FRONTIERE DEL TURISMO

Turismo, soluzioni innovative e una miglior fruizione dei servizi a portata di un click si sono dati appuntamento in occasione delle tre edizioni del premio regionale Primavera d’Impresa per condividere strategie aziendali, nuove frontiere e guizzi creativi.

TURISMO
Redazione
APP & MAP: LE NUOVE FRONTIERE DEL TURISMO

Turismo, soluzioni innovative e una miglior fruizione dei servizi a portata di un click si sono dati appuntamento in occasione delle tre edizioni del premio regionale Primavera d’Impresa per condividere strategie aziendali, nuove frontiere e guizzi creativi.

Marco Barbieri & Alessio Piccioli
Iniziamo dalla pisana Webmapp, il “Google Maps” dei sentieri opera di un cartografo, Marco Barbieri, e di un fisico prestato alla tecnologia, Alessio Piccioli. Funziona come l’originale, anzi, funziona proprio dove l’originale si perde: ad esempio nei boschi e perfino dove non c’è connessione internet (basta scaricare da casa la mappa offline). L’app è già stata adottata anche sulle Alpi Apuane e potrebbe rapidamente diffondersi nei 140 geoparchi riconosciuti dall’Unesco. Webmapp ha la stessa qualità cartografica delle migliori mappe cartacee per escursionisti, ma è molto più semplice da consultare. Mostra le gite consigliate dagli esperti dei parchi, oltre a foto e approfondimenti multimediali che compaiono sullo schermo durante il cammino. La riproduzione del territorio è precisissima ed è impossibile perdersi.

 

Polaroad

La senese Polaroad  offre invece Polaguide interamente scritte da un team di tre ragazze vissute in città che ne conoscono ogni angolo ed ogni “segreto”. La loro proposta è prevede attività da svolgere all’aria aperta coinvolgendo ed interessando tutti i componenti della famiglia. Oltre all’attività di vendita di Polaguide e uso di macchine fotografiche istantanee, Polaroad offre laboratori/gioco per bambini finalizzati a realizzare scrapbook (album di ricordi personali) con l’inserimento di polaroid realizzate proprio durante il laboratorio.
Tebikii

La lucchese Tebikii è invece una start up innovativa che opera nel settore turistico analizzando e progettando soluzioni adatte a migliorare e semplificare la fruizione di servizi esistenti o creando nuove soluzioni per rispondere a emergenti bisogni. Il primo progetto omonimo permette alle sole guide turistiche autorizzate di raggiungere e rispondere alle esigenze del nuovo mercato turistico digitale. Attraverso una soluzione multi-piattaforma, mette a loro disposizione un semplice tool per generare una nuova fonte di guadagno attraverso la vendita d’itinerari turistici in formato digitale (videoguide). Il turista può così scoprire destinazioni turistiche grazie ad itinerari smart e interattivi creati da professionisti del settore, fruibili tramite il proprio smartphone al proprio passo risparmiando tempo e denaro.  Al contempo, elevando l’esperienza del turista smart attraverso un market di itinerari digitali dall’alto contenuto qualitativo a prezzi inferiori e fruibili in libertà sfruttando le potenzialità dalla tecnologia digitale, Tebikii aiuta le destinazioni turistiche ad innovare la propria presenza sul mercato.
Wanderlust

Infine la pisana Wanderlust B&B sviluppa dei pacchetti innovativi di soggiorno specifici per la città e per i territori nel suo circondario che portino soprattutto ad una destagionalizzazione dei flussi, nonché uno sviluppo ancor maggiore del turismo esperienziale, sfruttando le OTA e altri canali valorizzando i “locals” e le loro storie . In Wanderlust BnB gli ospiti vengono ricevuti oltre che di persona, anche in modo automatico grazie ad un sistema key-less, che permette un’identificazione avanzata degli stessi tramite app.