AS.IN.O., “SCENDE IN CAMPO” IL SENSORE INTELLIGENTE

Un innovativo Ausilio Informatico dedicato all’Agricoltura Sociale, per migliorare qualitativamente l’esperienza degli utenti e favorirne la condivisione.

AMBIENTE
Francesca Tomassini
AS.IN.O., “SCENDE IN CAMPO” IL SENSORE INTELLIGENTE

Un innovativo Ausilio Informatico dedicato all’Agricoltura Sociale, per migliorare qualitativamente l’esperienza degli utenti e favorirne la condivisione.

AS.IN.O. entra nell’orto. Non è un’invasione di campo da parte dei simpatici equidi ma un innovativo progetto di agricoltura sociale. Un’idea per la promozione di azioni finalizzate a creare sinergie tra persone disabili, famiglie, agricoltura sociale e tecnologie in modo da produrre ricadute nel comparto agricolo e nella società in termini di promozione e diffusione di tecnologie amichevoli e di supporto a iniziative di cura e solidarietà. Menti e cuore di AS.IN.O. la cooperativa L’Orto Magico di Roma, che ha lanciato l’idea e si occuperà della gestione pratica, e la cooperativa Access Point che ha seguito la progettazione e lo sviluppo informatico.

Perché AS.IN.O. è un ausilio tecnologico che offrirà supporto nelle attività colturali portate avanti da persone con diverse tipologie di disabilità cognitiva che ogni giorno coltivano gli orti della cooperativa nel Parco romano della Marcigliana. Un progetto maturato nel corso, è proprio il caso di dirlo, dell’esperienza sul campo, alla luce delle piccole e grandi criticità con cui quotidianamente utenti e operatori si trovano a confrontarsi. «L’obiettivo –spiega il presidente della cooperativa L’Orto Magico Tiziano Cardini che da dieci anni accoglie disabili fra i 18 e i 35 anni – è fornire supporto alle attività colturali e migliorare l’autonomia individuale nelle diverse fasi di cura delle piante. Nella pratica, è stato sviluppato un sensore che sarà conficcato nel terreno di un “orto pilota” di circa sette metri quadrati. In questo modo sarà in grado di misurare, per fare un esempio, l’umidità del suolo e quindi suggerire di innaffiare la pianta. Ovviamente- precisa Cardini- esistono già strumenti di questo tipo.

Il valore aggiunto di AS.IN.O. è la sua interfaccia. Icone, messaggi, simboli che possano essere facilmente decodificati dagli utenti a cui si rivolge».  Non solo. Il progetto infatti è pensato per continuare il suo lavoro anche fuori dall’orto. «Spesso –prosegue Cardini- gli utenti hanno difficoltà a riportare a casa quanto svolgono durante il tempo in cooperativa. AS.IN.O. è dotato di una telecamera che invierà delle foto dei momenti di attività alla famiglia. Un ulteriore supporto sia per loro che per gli operatori domiciliari. Inoltre, sarà possibile consultare i dati forniti dal sensore anche a casa, in una sorta di prolungamento e aggiornamento continuo dell’attività». L’attivazione del progetto, prevista proprio in questi giorni, sarà in tre fasi. La prima, consisterà nella raccolta dei dati sul campo da parte degli operatori. La seconda, da parte di Access Point, di progettazione dell’interfaccia sulla base degli input ricevuti, la terza di laboratorio formativo, AS.IN.O. alla mano, per testare l’usabilità dell’ausilio informatico. «L’idea – spiega ancora Cardini- è sperimentare il modello e poi magari diffonderlo su larga scala. Il gruppo che proverà il prototipo –precisa- è composto nel modo più eterogeneo possibile, proprio per ampliare il quadro generale e avere la possibilità di elaborare un’interfaccia usabile dal maggior numero di categorie di utenti».

Per ora, l’Assistente INformatico per Orticoltura è rientrato fra i vincitori del premio “Coltiviamo Agricoltura Sociale”. Il bando, giunto alla sua sesta edizione e realizzato da Confagricoltura, Senior L’età della Saggezza Onlus e Reale Foundation, in collaborazione con la Rete Fattorie Sociali e l’Università di Roma Tor Vergata, ha l’obiettivo di sostenere il capitale umano con attenzione alla persona, accompagnando lo sviluppo di attività imprenditoriali, coniugando sostenibilità e innovazione. In questo ambito AS.IN.O. ha ricevuto il premio, si legge nelle motivazioni, per l’innovatività della proposta, basata sulla ricerca e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche a supporto dei processi di riabilitazione.  “Agricoltori allo sbaRAGLIO” – come hanno detto loro per comunicare la vittoria- adesso tocca a voi.

Riferimenti web: www.ortomagico.net
Pagina facebook: www.facebook.com/cooportomagico