DOVE SI VEDONO LE LUCCIOLE

L’agriturismo Il Corniolo, della Garfagnana. Continuano le iscrizioni e adesioni a Primavera d’Impresa

INIZIATIVE
La Redazione
DOVE SI VEDONO LE LUCCIOLE

L’agriturismo Il Corniolo, della Garfagnana. Continuano le iscrizioni e adesioni a Primavera d’Impresa

È un posto dove in estate si possono ancora vedere le lucciole: qui non c’è inquinamento luminoso, le notti sono rischiarate solo dalle stelle (e si dorme in un silenzio quasi assoluto). Il Corniolo è un agriturismo (con 21 posti letto) e azienda biologica in Garfagnana, iscritta come “Coltivatore Custode” della regione Toscana: qui si producono frutta e verdura antiche a rischio estinzione: frutta prevalentemente di varietà antiche e autoctone, nove varietà di mele sei delle quali a rischio di erosione genetica, susine, ciliegie, fichi, gelsi, azzeruolo, nespole italiane, noci, nocciole, frutti spontanei quali bacche di rosa canina, prugnolo, corniolo. Da Coltivatore Custode, mantiene il melo perrussetto, il ciliegio marchiano, la susina coscia di monaca gialla, il “formenton del Palazzaccio” granoturco antico autoctono, i fagioli turco grigio e mascherino, il pomodoro fragola, la zucca luna.

Il Corniolo è nata nel 2000, ha 14 ettari collinari, è certificata biologica dal 2005. Dal 2017, alla produzione agricola si è aggiunta l’attività di disidratazione a freddo di frutta e verdura, dando vita ad una nuova linea di prodotti disidratati, quali mele, pomodoro, zucca, ma anche camomilla spontanea, menta, ortica, bacche di rosa canina e varie erbe aromatiche.

Tra le novità della stagione 2022 c’è la produzione di triturato fresco di pomodoro fragola. “Il pomodoro viene triturato, messo in barattoli e pastorizzato” spiega Franca Bernardi, titolare dell’azienda. È la prima volta che aderisce a Primavera d’Impresa. “Mi è piaciuta molto l’idea, da questa partecipazione mi aspetto innanzitutto una crescita personale, uno scambio di idee e di progetti, la possibilità di confrontarmi con altri e di imparare cose nuove.

L’azienda è attenta all’agro-biodiversità ma anche alla sostenibilità: in agricoltura sono banditi pesticidi e concimi chimici, la piscina è purificata a sale, c’è un uso intensivo di energie rinnovabili, pannelli solari e caldaia a legna centralizzata per riscaldamento e acqua calda, l’energia elettrica è prodotta in loco con due impianti di pannelli fotovoltaici per 16 Kw.

Partecipa a www.primaveraimpresa.it