FOOD EXPERIENCE, FIRENZE ENOGASTRONOMICA

Diciannove appuntamenti gourmet tra telai rinascimentali, preziosi laboratori mai aperti al pubblico, antiche fornaci, cappellifici e altre inedite location con i più rinomati chef della Toscana.

TURISMO
Monica Riccio
FOOD EXPERIENCE, FIRENZE ENOGASTRONOMICA

Diciannove appuntamenti gourmet tra telai rinascimentali, preziosi laboratori mai aperti al pubblico, antiche fornaci, cappellifici e altre inedite location con i più rinomati chef della Toscana.

Tre giorni di degustazioni in luoghi inediti, spesso inaccessibili al pubblico: da venerdì 13 a domenica 15 maggio torna Enogastronomica, la manifestazione dedicata alle produzioni d’eccellenza del panorama toscano, che quest’anno si presenta come una vera e propria Food Experience. Diciannove appuntamenti gourmet, condotti dagli chef più rinomati del firmamento toscano, in botteghe e laboratori di alto artigianato, tra telai rinascimentali, antiche fornaci, cappellifici, atelier del profumo e del gioiello tra Firenze e le colline circostanti, dal Chianti al Mugello, dalla Valdisieve all’Empolese.

Enogastronomica è un progetto di Confesercenti Firenze, con il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze e con il contributo di Camera di Commercio di Firenze, Fondazione CR Firenze e Assicoop Toscana. A introdurre gli appuntamenti sarà il giornalista, scrittore e critico enogastronomico Leonardo Romanelli, curatore della parte food del format.

Enogastronomica 2022 celebra il Made in Tuscany: prendere parte a una delle degustazioni-show in programma nel weekend 13-15 maggio significherà non solo assaporare prodotti di alto livello, ma farsi trasportare in una storia, vivere un’atmosfera, conoscere lavorazioni uniche al mondo, fortemente radicate a Firenze e in Toscana. Quindici i luoghi, diciannove le esperienze in calendario, tutte diverse, a cui sarà possibile accedere prenotando tramite il sito web enogastronomica.org. A guidare i partecipanti in questo viaggio, chef, produttori e mastri artigiani pronti a condividere storie, oltre che sapori, aromi, colori.

Tra gli elementi dell’orchestra produttori di vino e distillati di carattere, birre in edizione limitata, premiati formaggi, originali salumi di pesce e sublimi insaccati di lunga tradizione, caffè mono origine e nobile cioccolato sapientemente lavorato in Toscana.

A moltiplicare le emozioni la possibilità di esplorare luoghi per lo più chiusi al pubblico, dove prende forma la bellezza. Come l’Antico Setificio Fiorentino, con i suoi antichi telai e la riproduzione dell’orditoio di Leonardo da Vinci, il laboratorio-museo Bianco Bianchi, dove si pratica ancora l’arte della scagliola, Scarpelli Mosaici, uno dei cinque luoghi al mondo dove si tramanda la tecnica del commesso fiorentino, a due passi dalla cupola del Brunelleschi, l’Istituto Decimo Artigianelli, che ospita il Laboratorio di Arti Orafe e l’Officina del marmo, oltre a un atelier di restauro della carta, ma anche realtà aziendali come Memar, cappellificio che opera per le più prestigiose griffes dell’alta moda dove si conservano forme storiche e macchinari di inizio Novecento, e Mital, antica fornace nella capitale del cotto, Impruneta, laddove – narra la leggenda – nacque proprio durante la produzione dei mattoni per il Duomo di Firenze anche uno dei piatti più celebrati dalla tradizione toscana: il Peposo. Un percorso nella cultura del cibo attraverso parole, luoghi e occhi nuovi.

Info e programma completo: enogastronomica.org