I sardi nel mondo. Uno straordinario evento “di turismo delle radici”

Un viaggio alla ricerca delle proprie origini familiari. Nasce il progetto ITALEA, iniziativa del Ministero degli Esteri e finanziato dall’Unione Europea.

TURISMO
Maurizio Orrù
I sardi nel mondo. Uno straordinario evento “di turismo delle radici”

Un viaggio alla ricerca delle proprie origini familiari. Nasce il progetto ITALEA, iniziativa del Ministero degli Esteri e finanziato dall’Unione Europea.

Una sinergia interessante e affascinante quella che individua il turismo e le proprie radici. Da questa particolare ed interessante sintesi nasce il progetto ITALEA, che parte da una lodevole iniziativa del Ministero degli Esteri con un particolare finanziamento del Ministero della Cultura su fondi del PNRR e finanziato dall’Unione Europea. Per “turismo delle radici” si intende quel movimento di tanti italiani residenti all’estero, prevalentemente oriundi o emigrati di seconda o terza generazione che desiderano ardentemente tornare nella terra madre, per conoscere le loro antiche origini. Anche la Sardegna terra di emigrazione non è mancata al progetto.

Infatti ITALEA Sardegna è un gruppo che tende o meglio si propone di creare un particolare modello di turismo sostenibile e accessibile per valorizzare quelle piccole o grandi aree che subiscono un grave spopolamento a causa dei flussi migratori. Infatti i sardi nel mondo, sono una inesauribile risorsa turistica, finanziaria e sociale.

Cagliari ha ospitato il primo progetto ITALEA Sardegna con la partecipazione di Giovanni De Vita, responsabile nazionale del progetto e Consigliere del Ministero degli Esteri, che così ha commentato “Con ITALEA Sardegna abbiamo creato uno speciale servizio per aiutare a ricostruire la propria storia genealogica e la zona di origine. C’è un indotto valutato in circa 10 miliardi di euro: lavoriamo con i territori e speriamo che questa esperienza possa portare una risposta alle esigenze di creazione di posti di lavoro”.

Fabrizio Frongia componente del direttivo di Cumbidu associazione promotrice dell’iniziativa in Sardegna “Il progetto è articolato perché parla oltre che di recupero delle radici, anche della genealogia, perché  molti oriundi italiani non sanno neanchè da quale regione sono partiti. All’interno della rete partenariale operano 200 soggetti pubblici e privati, amministrazioni comunali e unioni dei Comuni e la Confesercenti”.

In sintesi il progetto ITALEA rappresenta una pregevole iniziativa di marketing storico e culturale, che dovrà necessariamente ripercuotersi nella povera economia della Sardegna.