Il vino biologico è molto apprezzato dagli italiani

Una ricerca del Wine Monitor di Nomisma dimostra che 1 consumatore su 2 sceglie vino biologioco.

APPROFONDIMENTO
Maria Grazia Ardito
Il vino biologico è molto apprezzato dagli italiani

Una ricerca del Wine Monitor di Nomisma dimostra che 1 consumatore su 2 sceglie vino biologioco.

Oltre la metà degli italiani sceglie di bere vino biologico. Infatti secondo i dati dell’Osservatorio Wine Monitor di Nomisma, 1 consumatore su due sceglie etichette bio certificate.

La vita è troppo breve per bere vini mediocri” scriveva Goethe, uno scrittore tra i tanti che apprezzava l’antica bevanda, la cui storia risale addirittura alla Preistoria.

Noi occidentali ne abbiamo contezza dagli albori della nostra cultura, nell’antica Grecia si adorò Dioniso e l’Antica Roma ne trasmise il culto tramite Bacco, e ancora il consumo rituale di vino rimane parte integrante del sacrificio eucaristico (il vino da messa) per commemorare il sacrificio di Gesù sulla croce.

La sua esistenza è quindi frutto di una lunga e ininterrotta tradizione.

vino di qualità
Vino buono è la ricchezza del gusto, ma il vino di qualità è sempre più ricercato.

Negli ultimi 12 mesi, il 52% degli acquirenti abituali ha preferito optare per il vino bio, che ritiene garanzia di qualità, sicurezza, sostenibilità e tutela ambientale.

Questo trend, secondo Nomisma, trova conferma nell’incremento del 6,5% delle vendite di questo prodotto biologico, registrata nel 2023, rispetto all’anno precedente, una crescita superiore rispetto al convenzionale che nello stesso periodo si è attestato al più 2,8%.

Tra le regioni che hanno investito maggiormente sul bio spiccano la Sicilia, la Toscana e le Marche con un 38% di aree dedicate a uva bio, sul totale della viticoltura regionale, Segue poi la Calabria con un 32%.

vini biologici
“ In questo momento di di criticità per l’intero comparto agricolo, la viticoltura biologica ha dato prova di grande resilienza, diventando la punta di diamante della transizione agroecologica in termini di innovazione nel rispetto dell’ambiente, della fertilità del suolo, contribuendo al contrasto dell’emergenza climatica in atto – ha dichiarato Maria Grazia Mammuccini, Presidente di Federbio Negli ultimi dieci anni, le superfici di vite coltivate a biologico sono cresciute costantemente, di oltre il 145%, mentre le produzioni di vino bio hanno avuto un incremento del 110%. “

E se “Il vino, specialmente in Italia, è la poesia della terra,” come asseriva lo scrittore Mario Soldati, c’è da dire che le etichette italiane biologiche e biodinamiche sono tra le più apprezzate anche all’estero.

Suggeriti
AMBIENTE
IL VINO SOTTO ATTACCO DEL CLIMA
Temperature, in aumento, siccità e grandinate rischiano di compromettere la produzione vinicola del nostro Paese e non solo costringendo produttori e vignaioli a spostarsi sempre più in alto.
AMBIENTE
PER FARE IL VINO BUONO SERVE L’ACQUA GIUSTA
Pubblicata sulla rivista Frontiers in Plant Science e premiata dalla Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana, la ricerca condotta al Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Agro-Ambientali dell’Università di Pisa.
AMBIENTE
LA SOSTENIBILITÀ PASSA ANCHE DAL CALICE
Sempre più consumatori compiono scelte rispettose dell’ambiente quando si tratta di bere. Un'analisi delle caratteristiche, dei fattori di un vino sostenibile.