IN ORBITA IL PRIMO SATELLITE DI LEGNO

LignoSat, costruito in Giappone, ha resistito un anno di sperimentazione nello spazio senza essere danneggiato. Il lancio in estate.

APPROFONDIMENTO
Cristina Nati
IN ORBITA IL PRIMO SATELLITE DI LEGNO

LignoSat, costruito in Giappone, ha resistito un anno di sperimentazione nello spazio senza essere danneggiato. Il lancio in estate.

Il Giappone si prepara a lanciare il primo satellite di legno al mondo, il “LignoSat”, progettato per combattere l’inquinamento spaziale.

Dopo una fase di test durata un anno presso la stazione spaziale internazionale (ISS), la prova è stata superata a pieni voti. Costituito con il legno di magnolia, grande quanto una mano, si è dimostrato super resistente alle condizioni extra-atmosferiche, come previsto dai suoi ideatori dell’Università di Kioto.

ISS

L’assenza di ossigeno e organismi viventi che ne innescano il processo di marcescenza, permette al legno di vincere la prova dello spazio. Il merito è dei ricercatori dell’Università di Kioto e della società forestale Sumitomo, che hanno collaborato per individuare materiali biodegradabili in grado di sostituire i tradizionali metalli utilizzati per la costruzione dei satelliti.

Tutti i satelliti che rientrano nell’atmosfera terrestre bruciano e creano minuscole particelle di allumina, che fluttueranno nell’atmosfera superiore per molti anni” – ha spiegato Takao Doi, astronauta giapponese e ingegnere aerospaziale dell’Università di Kioto. “Alla fine influenzeranno l’ambiente della terra” – ha concluso.

E sulla terra, nei prossimi anni, di rifiuti spaziali ce ne saranno sempre di più. Solo nell’orbita bassa, nel 2022, i frammenti più grandi di 10 cm erano già oltre 36.000, i più piccoli circa un milione.

Questi frammenti non solo possono interferire con il sistema climatico terrestre, ma possono creare, anche restando in orbita, inquinamento luminoso, che non solo ci impedisce di godere della bellezza di un cielo stellato, ma può anche compromettere la ricerca astronomica. LignoSat è stato prima testato in laboratorio e sottoposto a condizioni simili a quelle che si creano nello spazio e a seguire c’è stata la prova in condizioni reali.

Ultimati tutti test è l’ora LegnoSat, che sarà lanciato in orbita su un razzo statunitense la prossima estate.