LA CITTÀ DEI BAMBINI AL POLICLINICO DI MILANO

Un progetto per umanizzare la degenza ospedaliera dei pazienti pediatrici e delle loro famiglie.

INIZIATIVE
Cristina Nati
LA CITTÀ DEI BAMBINI AL POLICLINICO DI MILANO

Un progetto per umanizzare la degenza ospedaliera dei pazienti pediatrici e delle loro famiglie.

Le corsie come viali alberati, l’ingresso come uno Skatepark e le stanze colorate come camerette.

Il reparto pediatrico del Policlinico di Milano sta per subire una trasformazione, che ha come obiettivo rinnovare completamente il concetto di ospedale per i pazienti pediatrici.

La città dei bambini” sarà uno spazio più a misura dei piccoli pazienti che un tradizionale reparto ospedaliero. Gli ambienti destinati alle strutture avranno un’estensione di 12.000 metri quadrati distribuiti su tre piani. Il ‘fine lavori’ è previsto per marzo 2025.

Il concept, proposto dagli studi di Stefano Boeri Architetti, è umanizzare gli spazi per i piccoli ‘malati’ fornendo una città a misura di bambino, in continuità con il concetto di piazza, creando un ambiente che elimini la sensazione di lontananza e faccia sentire i bambini come se fossero nel loro quartiere.

Uno Skatepark sarà a caratterizzare l’ingresso, in modo che a partire dall’accesso al reparto, si crei un ambiente stimolante che generi emozioni positive. Ma ogni spazio avrà funzioni e peculiarità proprie, destinate all’umanizzazione del reparto pediatrico.

I corridoi saranno trasformati in viali della città, mentre le degenze saranno nelle Case dei pazienti, tese a ricreare un ambiente domestico, sia per la scelta dei materiali, sia per il livello di personalizzazione in mano ai piccoli.

I salotti, a seconda delle funzioni, diventano la Sala Giochi interamente dedicata all’intrattenimento digitale con possibilità di guardare serie Tv e postazioni per il gioco individuale e condiviso.

E ancora la Ludoteca offre intrattenimento e benessere, tra grafiche e arredi giocosi e display digitali che stimolino la creatività.

La classe, uno spazio in cui, durante la degenza, si potrà studiare e fare i compiti.

L’ufficio sarà un’area dedicata ai genitori dotata di postazioni di lavoro per lo smart working.

Al quarto piano, infine, è previsto ‘Il giardino terapeutico’ in cui arredi e giochi ispirati agli animali sarà “un piccolo zoo” della città dei bambini. Il corridoio che conduce al giardino sarà caratterizzato da coltivazioni idroponiche verticali, che avranno la funzione di orto urbano per agevolare l’ortoterapia.

Il progetto, caratterizzato da tecnologia integrata con gli spazi di accoglienza e di degenza, elementi grafici e tematici diversificati a seconda delle età e biofilia, è stato realizzato da Novembre Studio ed è il vincitore del bando da un milione di euro, promosso e finanziato da Fondazione De Marchi.

Oltre all’eccellenza della cura e della ricerca – ha dichiarato Marco Giachetti, presidente del Policlinico di Milano – vogliamo portare nel nuovo Policlinico anche il tema dell’umanizzazione: fare in modo che tutti  i pazienti, specialmente i bambini e le loro famiglie, possano vivere l’esperienza ospedaliera in modo meno traumatico possibile”.