LA MAGIA DELL’AVVENTO IN CARINZIA

Villach, Klagenfurt, i mercatini natalizi e un magico sentiero nel bosco. Un viaggio tra atmosfere senza tempo per grandi e piccini

TURISMO
Gloria Ciabattoni
LA MAGIA DELL’AVVENTO IN CARINZIA

Villach, Klagenfurt, i mercatini natalizi e un magico sentiero nel bosco. Un viaggio tra atmosfere senza tempo per grandi e piccini

Le luci sono le protagoniste delle feste natalizie in Carinzia, e l’Avvento è un periodo importantissimo che conduce al Natale. Che in questo lembo d’Austria vicina all’Italia (due ore e mezzo d’auto da Venezia) è sentito moltissimo da grandi e piccini, e i Mercatini che si svolgono nelle strade e nelle piazze sono occasioni di shopping, aiuti per trovare un regalo originale, luoghi dove reperire addobbi per l’albero e per la casa, occasioni golose per chi cerca dolci tipici, ma anche momento per stare con gli amici tenendo fra le mani una tazza di vin brulè bollente (c’è anche la varante con il sidro). I mercatini carinziani terminano il 24 dicembre, ma le casette non vengono smantellate, anzi fino al 31 dicembre ospiteranno altri eventi, molti dei quali gastronomici, e si trasformeranno in “mercatini di Capodanno”.

Villach la città della luce

La chiamano così forse per le migliaia di lampadine che l’illuminano in questo periodo, quando anche le casette di legno – una cinquantina, la maggior parte attorno alla chiesa- conferiscono al centro storico un’allure davvero magica. A due passi dal mercatino ecco due altre attrazioni da non perdere, pista di pattinaggio sul ghiaccio (suggestiva soprattutto verso sera quando viene illuminata) e il bosco incantato Winter Wunder Wald, nel parco del Parkhotel. Qui le installazioni e le figure luminose ideate da Thomas Brezina, autore di libri per bambini, trasformano il piccolo spazio verde cittadino in un bosco incantato (fino a fine febbraio 2022).

 Klagenfurt am Wörthersee 

A una mezz’ora d’auto da Villach, Klagenfurt am Wörthersee, capoluogo della Carinzia, ha il centro storico che sembra uscito da una favola, a cominciare dal drago Lindwurm la cui statua domina la Neuer Platz e, in questo periodo, campeggia sui mercatini di Natale. Drago cattivo secondo la leggenda, fu ucciso, ma chissà per chissà quale scherzo della storia è diventato il simbolo della città. E non è l’unico animale “importante” in città, lo sono l’oca d’oro che campeggia sull’ “Haus zur Goldenen Gans”, che pare essere la casa a più antica di Klagenfurt, del 1489 (sul lato occidentale dell’Alter Platz) e i curiosi leoni che adornano, al n.6 della Wienergasse, l’omonimo palazzo cli settecenteschi re della foresta (con tanto di corona) che fanno sorridere i turisti perché sembrano tanto delle scimmie con la criniera. Ancora, da vedere il Landhaus , il cinquecentesco palazzo della dieta regionale con le belle torri slanciate e la Wappensaal, la “sala degli stemmi”, con 665 stemmi delle antiche e nobili famiglie carinziane, e la Domkircke, il Duomo risalente al XVI secolo e dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Nella chiesa di Sant’Egidio (merita salire i 400 scalini del campanile per godere di una vista mozzafiato della città) troviamo la Cappella Fucs, che Ernst Fuchs, scomparso nel 2015, esponente della scuola viennese del Realismo fantastico, ha affrescato nel corso di 20 anni, dipingendo con colori vivissimi scene bibliche rivisitate in chiave moderna, con l’inserimento di satelliti, aerei da combattimento e astronauti.  Tornando ai mercatini di Natale, quello della Neuer Platz è il più famoso ma non l’unico, si svolgono mercatini minori ed eventi in vari luoghi, in piazza del Duomo ce n’è uno con prodotti artigianali; nel cortile del palazzo Landhaus i migliori cori carinziani si esibiscono nei concerti “Stiller Advent” e dal campanile della parrocchia risuonano le note dei suonatori di fiati “Weisenbläser”. Una delle novità sono le “DonnerSzenen” (Scene del tuono), appuntamenti culturali tra musica e letteratura nelle suggestive corti interne della città.

La torre panoramica Pyramidenkogel, il lago Wörthersee e Velden

Simbolo della zona turistica del Wörthersee, la Pyramidenkogel sorge in cima a una montagna di 800 metri e con i suoi 100 metri d’altezza domina il lago Wörthersee, del quale offre una vista a 360 gradi. Inaugurata nel 2013, dalla curiosa forma ellittica, ed è la torre di osservazione in legno più alta del mondo. Si può salire a piedi o in ascensore, ma per scendere c’è anche uno scivolo a spirale, 120 metri di brivido ma in tutta sicurezza. Ai piedi della torre si svolge “l’Avvento sopra le nuvole”, un suggestivo mercatino con bracieri accesi, casette in legno, posti per sedersi, tanti prodotti tipici dell’Alpe Adria, artigiani tradizionali (tra cui un fabbro), e gruppi musicali della zona. Inoltre, per i bambini c’è un favoloso programma di attività e appuntamenti. Se ci si imbarca sul battello d’Avvento ci si gode la navigazione sul lago Wörthersee, e si sbarca a Velden la “città degli angeli”. Le casette del mercatino sono un tripudio di luci, e lo sono anche le vie cittadine, le piazze, le facciate degli edifici, la grande ruota panoramica davanti allo Schlosshotel, i battelli, la corona d’Avvento galleggiante sul lago.

Katschberg e il Sentiero dell’Avvento

Lasciando Klagenfurt e percorrendo ottime strade per un’ora e 20 minuti, si respira atmosfera di montagna in un panorama innevato: siamo a Katschberg, comprensorio sciistico tra la Carinzia e il Salisburghese, nella riserva naturale della valle Gontal. Qui troviamo il Sentiero d’Avvento del Katschberg, una passeggiata nel bosco a 1700 metri di altitudine. Si arriva all’ingresso del Sentiero da Katschberg a piedi (circa 40 minuti) o in slitta trainata da cavalli, poi previo l’acquisto di l’acquisto di un thermos (20 euro) che dà diritto ad avere a volontà il tè caldo nelle stazioni apposite lungo il percorso, ci si inoltra nel bosco lungo il Sentiero che in questo periodo diventa un mondo magico, costellato di luci (i 180 lampioni che lo illuminano impegnano tre persone per tre ore al giorno), di magiche casette dove si raccontano favole o si vendono addobbi, oppure si scrivono pensierini su campanelle di legno, o si suona musica natalizia, e così via. Se la camminata ha messo appetito, la baita-ristorante (all’inizio del sentiero, dove arrivano le carrozze coi cavalli) propone cucina locale tipica: una calda crema di patate, ravioli carinziani alla carne, arrosto con crauti e verdure, e tanto altro.

La Winter Kärnten Card

La Winter Kärnten Card è preziosa per ogni esperienza: dalle tranquille escursioni con le ciaspole nella meravigliosa natura della Carinzia, alle risalite per scoprire le montagne ammantate di neve. Panorami mozzafiato dalla torre Pyramidenkogel, l’offerta culturale dei musei carinziani, diverse funivie e tanto altro per trascorrere come si preferisce le vacanze invernali. Durante l’Avvento è disponibile la “Advent-Karte” da tre giorni, valida dal 5 novembre al 23 dicembre.  Per ulteriori informazioni: www.kaerntencard.at

 Dormire

Villach, Hotel Voco (https://villach.vocohotels.com/it/home/

Nel centro di Villaco, è un moderno hotel a 4 stelle superior  accanto al fiume Drava e a pochi passi dalla piazza principale. Ha belle confortevoli camere, offre una prima colazione fantastica ed il personale è molto disponibile. Fiore all’occhiello, il ristorante Lagana  propone una cucina raffinata, con prodotti di stagione, ottime verdure e uno squisito filetto di branzino. Nel centro di Villaco, è un moderno hotel a 4 stelle superior accanto al fiume Drava e a pochi passi dalla piazza principale. Ha belle confortevoli camere, offre una prima colazione fantastica ed il personale è molto disponibile. Fiore all’occhiello, il ristorante Lagana propone una cucina raffinata, con prodotti di stagione, ottime verdure e uno squisito filetto di branzino.
A Katschberg l’Hotel Lärchenhof Katschberg è un 4 stelle con camere molto belle e spaziose (anche per 4 persone), con un bell’arredamento in legno, un’area fitness attrezzatissima (con piscina coperta ecc. ) ed offre una prima colazione super. Anche i pet sono i benvenuti. https://www.laerchenhof-katschberg.at/it/

Visitare diversi mercatini di Natale senza auto
I mercatini dell’Avvento della Carinzia sono facilmente raggiungibili non solo in treno e in autobus, ma anche con i battelli turistici del lago Wörthersee, che collegano Velden, Pörtschach, Maria Wörth, la torre panoramica Pyramidenkogel (bus navetta da Maria Wörth) e Klagenfurt (bus dal lago al centro storico e ritorno).

Siamo in una zona a circa 1700 metri di quota tra la Carinzia e il Salisburgheseche ospita un magico villaggio natalizio, il Katschberger Adventweg, un sentiero ad anello illuminato da fiaccole lungo quasi due chilometri tra caratteristici masi ristrutturati dove andare alla scoperta delle tradizioni natalizie e vivere l’essenza del periodo lontano dalla frenesia degli acquisti del periodo: una calda bevanda offerta lungo il percorso nei vari punti di ristoro dove è possibile scaldarsi davanti al fuoco, musiche e canti, l’immancabile Stille Nacht, in italiano Astro del Ciel, uno dei più famosi al mondo. Di origine austriaca, è stato tradotto o adattato in più di 300 lingue e dialetti, inserito dall’Unesco nella lista del Patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Esso venne eseguito per la prima volta la notte del 24 dicembre 1818 durante la Messa di Natale a Oberndorf bei Salzburg, un piccolo villaggio a circa 20 chilometri da Salisburgo. Il sentiero dell’Avvento è aperto dal 25 novembre al 25 dicembre 2022 (escluso il 24 dicembre) tutti i mercoledì, venerdì, sabato e domenica, dalle 14 alle 20. Il sentiero rimane aperto anche giovedì 8 dicembre. Le carrozze partono ogni 15-30 minuti ed è consigliabile prenotare.

Stessa atmosfera natalizia anche nel bosco magico, Winter Wunder Wald, di Villach, grazioso villaggio affacciato sul fiume Drava, aperto fino al 19 febbraio 2023 nel giardino del Park hotel, ideato da Thomas Brezina, scrittore di libri per bambini e ragazzi. Fino al 24 dicembre nel centro storico rimane aperto il mercatino di Natale dove acquistare prodotti della tradizione artigianale e gastronomica locale illuminato dalle migliaia di luci che ricoprono il campanile della chiesa parrocchiale di St. Jakob. Attrattiva del periodo il trenino che si snoda lungo il centro della città, la pista di ghiaccio allestita nel piazzale del comune, senza dimenticare una sosta presso le tradizionali pasticcerie. Il mercatino dell’Avvento dopo Natale si trasforma in Mercatino di Capodanno, cambiano gli oggetti da acquistare, le statuine del presepe vengono sostituite dai maialini, tradizionale simbolo di portafortuna dei paesi di lingua tedesca.

La Carinzia è la regione dei mille laghi e quindi con il battello dell’Avvento sul lago Wörthersee si può organizzare la visita al mercatino del capoluogo della regione, Klagenfurt, nella piazza centrale davanti al municipio, presso la fontana del Lindwurm, una grande scultura di ardesia raffigurante un dragone alato divenuto simbolo della città. Ed ancora vivere l’Avvento sopra le nuvole ai piedi della torre panoramica Pyramidenkogel. Il mercatino sotto la Torre è aperto dal venerdì alla domenica, anche l’8 dicembre. Atmosfera suggestiva a Velden, Città degli Angeli. Luci ed ancora luci, sul lago galleggiano la gigantesca corona d’Avvento, il presepe e sul lungolago l’antico castello ora sede dell’hotel Falkensteiner illuminato da migliaia di luci. Anche nel caso dei mercatini dell’Avvento, la Carinzia si distingue per la sostenibilità: ogni località è facilmente raggiungibile in treno e in autobus, con le cabinovie e i battelli del lago.

In alta montagna, in mezzo alla natura incontaminata, vi aspetta una magica atmosfera d’Avvento, lontano dal kitsch del Natale commerciale: il sentiero d’Avvento del Katschberg, una passeggiata invernale a 1700 metri di altitudine nello scenario incontaminato della riserva naturale della valle Gontal, ammantata di neve, sul monte Katschberg. Immergiti nell’atmosfera raccolta dell’Avvento e cammina lungo il romantico sentiero invernale illuminato dalle lanterne, fra rustici fienili con suggestive attrazioni come la foresta di luci, il labirinto di Natale, il presepe vivente con pecore e pony, la capanna dei souvenir e dell’artigianato con svariati oggetti fatti a mano e intagliati nel legno, rustici punti ristoro per il tè e spettacoli musicali e artistici in vari luoghi lungo il percorso. Ascolta le melodie dei suonatori di corno alpino e lasciati trasportare nel mondo della fantasia con le narrazioni del cantastorie.

In slitta a cavalli fino alla partenza del sentiero d’Avvento
La strada Wichtelweg, lunga 2,5 km, vi porta a piedi o in slitta trainata da cavalli dal Katschberg fino al rifugio Pritzhütte, punto di partenza del sentiero dell’Avvento. Durante la passeggiata di 45 minuti lungo questo sentiero, gli alberi coperti di neve, la luce delle candele nelle lanterne, una romantica foresta di luci e un emozionante labirinto natalizio permettono ai visitatori di immergersi nello spirito dell’Avvento. Chi preferisce prendersela comoda, può percorrere la strada Wichtelweg seduto su una slitta trainata da cavalli che fanno la spola da Oberkatschberg/Gasthof Bacher al sentiero d’Avvento e ritorno.

Orario d’apertura 2022:  Dal 25 novembre al 25 dicembre 2022

Mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 14:00 alle 20:00
(escluso la vigilia di Natale, 24.12.2022)
Aperto anche il giorno 8 dicembre 2022
L’ingresso è a pagamento – ulteriori informazioni 
qui!

Come raggiungere la Carinzia:
In auto da Venezia: 2 ore e mezza di viaggio.
In auto da Bologna: 4 ore di viaggio.
In auto da Milano: 5 ore di viaggio.
In treno da Venezia: 3 ore e 50 min. di viaggio (Villach).
In treno da Bologna: 5 ore e 30 min. di viaggio (Villach).
In treno da Milano: 6 ore e 30 min. di viaggio (Villach).

About Carinzia

La Carinzia è composta da 9 destinazioni turistiche: il lago Wörthersee con la Valle Rosental, Villach-Warmbad/Lago Faaker See/lago Ossiacher See, Hermagor-Nassfeld/Pramollo-Pressegger See/Weissensee/Lesachtal, Bad Kleinkirchheim/lago Millstätter See/monti Nockberge, Hohe Tauern – Parco Nazionale Alti Tauri; Klopeiner See e la Valle Lavanttal – Carinzia del sud, la Carinzia centrale, Katschberg-Rennweg e la valle Liesertal e Klagenfurt, che è la città capoluogo della Regione con 100.000 abitanti.

Per maggiori informazioniwww.carinzia.at