MONTE SANTA MARIA TIBERINA, L'ANTICO FEUDO DEI MARCHESI BOURBON DEL MONTE

Il piccolo borgo medievale di Monte Santa Maria Tiberina occupa una posizione collinare panoramica che domina una fertile pianura percorsa dal torrente Aggia, da dove si gode una splendida vista sulla Valtiberina umbra e toscana.

TURISMO
Monica Riccio
MONTE SANTA MARIA TIBERINA, L'ANTICO FEUDO DEI MARCHESI BOURBON DEL MONTE

Il piccolo borgo medievale di Monte Santa Maria Tiberina occupa una posizione collinare panoramica che domina una fertile pianura percorsa dal torrente Aggia, da dove si gode una splendida vista sulla Valtiberina umbra e toscana.

Monte Santa Maria Tiberina è un comune italiano della Provincia di Perugia in Umbria. Fino al 1927 faceva parte della Provincia di Arezzo, in Toscana. Il comune di Monte Santa Maria Tiberina è situato ad ovest di Città di Castello. In virtù della posizione collinare, il territorio è ricoperto da boschi di castagni, lecci, faggi e querce che forniscono l’habitat adatto alla crescita di porcini, russole, gaitelli, carpignoli e tartufi (in particolare, il tartufo nero di Monte Santa Maria Tiberina). L’agricoltura, caratterizza dalle coltivazioni della vite e dell’ulivo, si affianca all’allevamento di ovini, bovini ed equini.

La storia
Di antiche origini etrusche, fu popolata anche in epoca romana. A partire dall’XI secolo fu feudo dei marchesi Bourbon del Monte, discendenti di quei Marchesi del Colle che venuti in Italia al seguito dei Franchi conquistarono gran parte dell’Alta Valle del Tevere costruendo rocche e castelli in diversi punti strategici. Dopo la distruzione del Castello (1198) per dissidi con Papa Innocenzo III, i Marchesi lo ricostruirono legando la loro storia a quella di Monte Santa Maria Tiberina, ottennero concessioni e privilegi a papi ed imperatori riuscendo a mantenersi indipendenti. Il marchesato fu retto dai discendenti della famiglia fino al 1815, quando il duca Ferdinando di Toscana se ne impossessò interrompendo il millenario dominio dei Bourbon del Monte. Nel 1859, sotto re Vittorio Emanuele II di Savoia il territorio fu annesso al Regno d’Italia. Fino al 1927 fece parte della Toscana (Provincia di Arezzo), prima di passare in Provincia di Perugia in Umbria.

Cosa vedere
– Porta Santa Maria: medioevale, unico ingresso della città.
– Palazzo Boncompagni-Ludovisi: sorge sul sito dell’antica rocca, sede del primo marchese Guido dal 1250; ha subìto radicali rimaneggiamenti nel Cinquecento-Seicento trasformandosi nell’odierno complesso di quattro palazzi.
– Palazzo Bourbon del Monte: sede dei marchesi reggenti e dotato di imponente torre medioevale; dal balconcino sopra l’ingresso venivano comunicate ai sudditi le nuove leggi, mentre al posto di una porta murata, in basso a sinistra, era ubicata la buca per le denunce anonime; l’interno è caratterizzato da sontuosi saloni affrescati di rappresentanza, dall’appartamento marchionale, dagli uffici dipartimentali e dalle tetre prigioni.
– Pieve di Santa Maria al Monte: l’aspetto attuale si deve a restauri cinquecenteschi; nell’interno si notano la cappella gentilizia dei marchesi, con molte loro tombe nella cripta e gli stalli da cui la famiglia del reggente assisteva alle funzioni, e nell’altare maggiore la statua lignea della Madonna (XIV sec.) protettrice del territorio.
– Castello di Lippiano: al centro dell’omonimo paese, vi risiedevano gli esponenti minori dei Bourbon del Monte.

Eventi

Estate al Monte
Durante tutto il periodo estivo
Manifestazioni nell’antico marchesato del Monte Santa Maria Tiberina. Per l’occasione sono aperti stand gastronomici all’interno del paese.

La sagra della porchetta
Ultimo fine settimana di luglio
La sagra che si svolge nell’ultimo fine settimana di luglio celebra il famoso maiale cotto al forno e i succulenti fagioli con le cotiche, piatto tipico della tradizione gastronomica della Valtiberina.

Festa del dolce – gioiello
Ultimo fine settimana di giugno
Il gioiello è una piccola frazione a 5 chilometri da Monte Santa Maria Tiberina. La festa è in realtà una sfida per il dolce più buono e più bello, ed ovviamente alla fine sono tutti invitati ad assaggiare i dolci in concorso.

Sagra del rosticcino – gioiello
Ultimo fine settimana di luglio
L’ultimo fine settimana di luglio si svolge a gioiello la sagra del rosticcino dove è possibile assaporare i famosi spiedini con carne di pecora.

Come arrivare

In Auto
Da Nord: Uscire dalla Superstrada E-45 (Roma-Cesena) a Città di Castello e prendere la strada Provinciale “Montesca” in direzione Umbertide, lungo la strada troverete il bivio per Monte Santa Maria Tiberina.
Da Sud: Uscire dalla Superstrada E-45 (Roma-Cesena) a Umbertide o Promano e prendere la strada Provinciale “Montesca” in direzione Città di Castello, lungo la strada troverete il bivio per Monte Santa Maria Tiberina.

In Autobus
Monte S.Maria Tiberina è collegata con Autobus di Linea a Città di Castello. La linea è gestita dalla soc. Arcaleni che potete contattare per ulteriori informazioni.
La linea viene effettuata dal Lunedi al Sabato per tutto il corso dell’anno.

In Treno
Linea FF.SS. Firenze-Roma: scendere alla stazione di Arezzo. Si prosegue poi per Città di Castello con autobus.
Linea F.C.U. Sansepolcro-Terni: la linea ferroviaria attraversa tutta l’Umbria da nord a sud, scendere alla fermata di Città di Castello e proseguire per Monte Santa Maria Tiberina col mezzo desiderato.

In Aereo
Aereoporto regionale di Sant’Egidio (Perugia) a Km 45.
Aereoporto di Fiumicino (Roma) a Km 220.
Aereoporto di Firenze a Km 130

Riferimenti
www.montesantamariatiberina.org