Pedalando in bicicletta nel regno della biodiversità

Da aprile a novembre torna il programma “Gli Anelli del Po. Bike&Boat” per esplorare il Grande Fiume e le ‘Delizie’ degli Estensi in sella alle due ruote o in barca. 

TURISMO
Redazione
Pedalando in bicicletta nel regno della biodiversità

Da aprile a novembre torna il programma “Gli Anelli del Po. Bike&Boat” per esplorare il Grande Fiume e le ‘Delizie’ degli Estensi in sella alle due ruote o in barca. 

Dove programmare la prossima avventura in sella alle due ruote? 

La provincia di Ferrara 

La provincia di Ferrara offre un ampio ventaglio di proposte per gli appassionati di cicloturismo.

Itinerari e percorsi nel segno dell’ecosostenibilità per andare alla scoperta del fiume Po e delle sue infinite meraviglie, tra attività all’aria aperta, cultura e tesori rinascimentali patrimonio dell’umanità Unesco, suggestive architetture, le ‘Delizie’ degli Estensi e tracce di un’epoca passata, piccoli paesi dove il tempo sembra essersi fermato.

Luoghi di pace e armonia – in un paesaggio ricco di vie d’acqua, tutte collegate tra loro, aree boschive, campagne incontaminate, in un perfetto equilibrio tra zone umide e terre emerse – nella quiete del Grande Fiume, da esplorare in modalità ‘slow’ pedalando in sella alla propria bicicletta o risalendo il letto del fiume su una piccola imbarcazione.

Gli Anelli del Po. Bike&Boat

Tutto questo è possibile grazie al programma di escursioni Gli Anelli del Po. Bike&Boat” promosso dal consorzio Visit Ferrara.

In vista della bella stagione, ripartono anche nel 2024 – da aprile fino a novembre – gli itinerari che integrano navigazione e pedali fra meravigliosi scenari naturali. Nel regno della bicicletta e della biodiversità del Grande Fiume, Visit Ferrara ha ideato quattro percorsi ad anello, con partenze programmate da Ferrara, per vivere esperienze uniche tra le arti del Rinascimento, le preziose aree naturalistiche e le bontà enogastronomiche del territorio. Il tutto all’insegna del turismo fluviale e della mobilità sostenibile.

Attracco di Sabbioncello San Vittore
Attracco di Sabbioncello San Vittore

Quattro gli itinerari da scoprire, per un totale di 172 km.

A cavallo tra arte e natura, l’Anello del Rinascimento va alla scoperta del periodo d’oro del ferrarese, in un tour intermodale bici-barca che attraversa anche il territorio di Portomaggiore. Sipuò visitare la Delizia del Belriguardo, definita la Versailles degli Estensi, e la Delizia del Verginese, con splendidi interni pregiati e decorati e l’incantevole giardino. Partenza in bicicletta; attraversato il centro cittadino, si uscirà dalla città costeggiando le antiche Mura. Dopo aver oltrepassato le campagne ferraresi, si arriverà a Voghiera.

Terminata la visita guidata alla Delizia del Belriguardo, prima delle celebri residenze estensi ad essere edificata fuori dalle mura di Ferrara, il tour prosegue con una sosta alla Delizia del Verginese. Originariamente casale di campagna, il Verginese fu trasformato in residenza ducale nel primo Cinquecento da Alfonso I d’Este. Dopo pranzo, partenza per l’attracco di Sabbioncello, dove sarà possibile imbarcarsi sul battello e navigare lungo il Po di Volano, con rientro previsto alla Darsena di Ferrara

L’itinerario Anello del Rinascimento si svolgerà nelle date di sabato 27 aprile, domenica 26 maggio, domenica 22 settembre e domenica 20 ottobre 2024.

L’Anello del Grande Fiume segue le orme del Po da Ferrara a Bondeno, prima si pedalerà in direzione Stellata di Bondeno lunga la facile e scenografica ciclabile del Burana e una volta arrivati si potranno vedere la Rocca di Stellata dalla particolare pianta a stella ed al Museo Civico Archeologico.

Il percorso, dopo la sosta presso “Lucciole nella Nebbia”, prosegue con una suggestiva navigazione fluviale sul Po Grande da Stellata di Bondeno alla Darsena di Ferrara, passando per la chiusa di Pontelagoscuro. L’Anello del Grande Fiume di svolgerà domenica 6 ottobre e sabato 2 novembre 2024.

Anello del Rinascimento
Anello del Rinascimento

Anello delle Delizie

Le straordinarie residenze, meno conosciute, degli Estensi vengono invece portate alla luce grazie all’Anello delle Delizie. In questo itinerario si arriva in bici fino a Villa Mensa, continuando fino alla Delizia di Copparo, ideata dall’architetto Terzo de Terzi, e alla Pieve di San Venanzio, chiesa romanica costruita nel 1344 sul dosso di un antico letto fluviale. Imbarco a Ro Ferrarese sulla motonave e rientro a Ferrara lungo il Fiume Po.Si potrà partecipare all’Anello delle Delizie domenica 9 giugno 2024.

Da non perdere, infine, l’Anello del Po di Volano: un itinerario ad anello, con partenza e rientro a Ferrara, che si svolge sempre con intermodalità bici-barca. Il percorso prevede il passaggio in bicicletta sulla Destra Po, passaggio per la Pieve Romanica di San Venanzio e in seguito visita di Villa Mensa. Rientro in barca da Sabbioncello San Vittore lungo il Po di Volano.

Per l’Anello del Po di Volano bisognerà aspettare sabato 11 maggio e domenica 8 settembre 2024.

Tutte le novità, maggiori informazioni e prenotazioni su: www.visitferrara.eu

Suggeriti
TURISMO
LO SVILUPPO DELLA BICICLETTA PASSA ANCHE DAL CICLOTURISMO
La bicicletta come forma di turismo sostenibile. Due giorni il 10 e l’ 11 giugno per valorizzare il cicloturismo, con la FIAB in prima linea.
AMBIENTE
Primavera: una ventata di sostenibilità
Come fare dei week-end della bella stagione un'occasione oltre che di svago e riposo anche di sostenibilità? Ecco alcuni semplici consigli