Poste, un 2023 al top

Risultati record, un miliardo di dividendi. Il nuovo piano strategico.

APPROFONDIMENTO
Redazione
Poste, un 2023 al top

Risultati record, un miliardo di dividendi. Il nuovo piano strategico.

Risultati record nel 2023 per Poste Italiane: distribuisce un miliardo ai soci, anticipa il raggiungimento del pareggio nel recapito, e getta così le basi per il nuovo Piano Strategico, destinato a completare la sua trasformazione nella nuova Platform Company italiana. Presentando un risultato netto in aumento del 22% a 1,9 miliardi, con un margine operativo in crescita del 9% a 2,6 miliardi, realizzati su un fatturato in aumento del 5% a 12 miliardi, l’amministratore delegato Matteo Del Fante ha preannunciato la distribuzione agli azionisti di un dividendo di 80 centesimi, in crescita per il quarto anno consecutivo, con uno scarto del 23% rispetto al 2022. La Platform Company leader in Italia – ha scandito l’AD di Poste Italiane – è finalmente pronta ad abbracciare il futuro, e dà appuntamento al 20 marzo per il nuovo Piano 2024-2028, e per una nuova fase nella sua storia di crescita.

Matteo Del Fante Amministratore Delegato Poste Italiane
Matteo Del Fante, Amministratore Delegato Poste Italiane

Dati:

  • Ricavi dell’esercizio 2023 in crescita del 5,4% a € 12,0 miliardi, con un solido contributo da pagamenti e servizi finanziari;
  • Risultato operativo (ebit) record per l’anno 2023, pari a € 2,62 miliardi (+9,4% rispetto al 2022), più che raddoppiato rispetto al livello del 2017 e in linea con la guidance del 2023 pari a € 2,60 miliardi;
  • Utile netto in crescita del 22,1% su base annua a €1,9 miliardi nel 2023;
  • Break-even, in anticipo rispetto alla guidance, conseguito dalla business unit corrispondenza, pacchi e distribuzione, con ricavi pari a € 3,7 miliardi nel 2023, in crescita del 2,6% su base annua;
  • Ricavi dei servizi finanziari in crescita del 5,9% su base annua nell’esercizio 2023 e pari a € 5,2 miliardi;
  • Servizi assicurativi con una raccolta netta positiva e un ridotto tasso di riscatto, che contribuiscono ad una performance al di sopra del livello di mercato;
  • Ricavi di pagamenti e mobile in crescita del 27,5% su base annua e pari a € 1,41 miliardi nel 2023;
  • Il business dell’energia registra oltre 500 mila adesioni, in anticipo rispetto alla guidance prevista per il 2023:
  • Attività finanziarie investite in crescita nel 2023, pari a € 581 miliardi, con una solida raccolta netta retail di € 1,2 miliardi;
  • Proposta di dividendo per l’esercizio 2023 di € 0,80 per azione, per un ammontare totale di dividendi per il 2023 pari a € 1,0 miliardi, in aumento del 23% rispetto all’esercizio 2022;
  • Utile per azione (eps) aumentato del 22% a € 1,48