Premio RuralCiak, bene la Toscana per video "Donne in agricoltura"

Era stato presentato per la prima volta a novembre nell’ambito de “La Toscana delle Donne”. Giani: “Un riconoscimento di cui la Toscana può andare fiera”.

APPROFONDIMENTO
Redazione
Premio RuralCiak, bene la Toscana per video "Donne in agricoltura"

Era stato presentato per la prima volta a novembre nell’ambito de “La Toscana delle Donne”. Giani: “Un riconoscimento di cui la Toscana può andare fiera”.

La Regione Toscana ha ottenuto la menzione speciale per il video “Donne in agricoltura” che ha partecipato al concorso RuralCiak durante il Festival del Giornalismo a Perugia.

Il video era stato presentato per la prima volta a novembre a Firenze, nell’ambito della rassegna “La Toscana delle donne” – progetto della Regione Toscana ideato da Cristina Manetti, capo di Gabinetto del presidente della Regione Toscana – nel panel dedicato a “Donne, certificazione al femminile: riduzione del divario di genere. Le politiche regionali e delle imprese”.
Soddisfazione è stata manifestata dal presidente della Regione Eugenio Giani Un riconoscimento – ha detto il presidente – di cui la Toscana può andare fiera e un auspicio: la visione femminile dell’agricoltura deve tornare protagonista e continuare a crescere”.
Felice per questo risultato la vicepresidente e assessora all’agroalimentare della Regione Stefania Saccardi: “Le donne in agricoltura – ha osservato – hanno sempre avuto un ruolo fondamentale e oggi, che sono arrivate a rappresentare intanto il 32% in Toscana, passando dal ricoprire mansioni poco specializzate a posizioni di primo piano fino a diventare protagoniste nell’organizzazione e nella gestione delle aziende, è arrivato il momento di comprendere il loro apporto strategico“.

Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana

Il mondo agricolo – ha detto Cristina Manetti – sta riscoprendo l’importanza della figura femminile, sia nella gestione delle imprese esistenti che nella sperimentazione di nuove forme di “fare agricoltura”. Il connubio straordinario tra donne e agricoltura passa attraverso l’amore per la terra, l’attenzione alla salubrità dei prodotti e ai processi produttivi, attraverso l’impegno a tramandare le culture locali alle nuove generazioni e nell’innovazione, caratteristica determinante dell’imprenditoria femminile e questo video lo racconta alla perfezione”.

Le imprenditrici agricole toscane sono spesso laureate, hanno attività multifunzionali – vendita diretta, agriturismo, trasformazione dei prodotti, fattoria didattica e sociale – praticano attività green come l’agricoltura biologica, hanno la tendenza generale a coniugare tradizione e innovazione. Non solo, l’agricoltura, oltre ad essere un settore produttivo determinante, è uno dei comparti economici nel quale si registra il più alto tasso di imprenditrici smart cioè attente all’innovazione.

Il video “Donne in agricoltura” – ha infine concluso Saccardiè la sintesi emozionante di tutto questo. Rappresenta inoltre un incoraggiamento a continuare sulla strada intrapresa e lavorare ancora perché, con le politiche regionali e il sostegno, cresca la presenza femminile in agricoltura, cresca il numero di tutte quelle donne che, abbattendo barriere e pregiudizi, guardano al futuro dotate di un importante bagaglio culturale e di molta esperienza, aprendo la strada ad un domani più inclusivo, resiliente e sostenibile”.