Primavera d’Impresa, protagonisti gli studenti

Grande partecipazione a Pisa nei due giorni organizzati dall’associazione Coltiviamo Cultura: sostenibilità, innovazione e parità di genere al centro dei panel con 27 relatori.

INIZIATIVE
Francesca Franceschi
Primavera d’Impresa, protagonisti gli studenti

Grande partecipazione a Pisa nei due giorni organizzati dall’associazione Coltiviamo Cultura: sostenibilità, innovazione e parità di genere al centro dei panel con 27 relatori.

Sostenibilità, innovazione e parità di genere. Ma anche intelligenza artificiale, digitalizzazione, riciclo e recupero degli scarti.

È stata una due-giorni da tutto esaurito quella appena andata in scena agli Arsenali Repubblicani di Pisa in occasione della settima edizione di Primavera d’Impresa, la manifestazione promossa da Coltiviamo Cultura con l’obiettivo di mettere a sistema un processo di contaminazione e condivisione delle idee su temi di grande attualità. Col sostegno di Regione Toscana, Comune di Pisa, la collaborazione di molte università Toscana e il patrocinio di ben tre Ministeri, si è respirato per due-giorni aria di confronto e dialogo. In prima fila le classi delle scuole superiori pisane che, contraddicendo ogni pronostico, hanno partecipato attivamente ai dibattiti prendendo appunti su carta e penna senza farsi distrarre da smartphone o dispositivi elettronici.

Una kermesse – moderata dai giornalisti Luca Telese e Francesca Franceschi – che ha visto la partecipazione di ben 27 relatori arrivati da tutta Italia per portare – sul prato erboso della conoscenza – il loro contributo e stimolare un dibattito costruttivo su temi di grandissima attualità. Dalla discriminazione di genere alle innovazioni digitali passando per le nuove frontiere della sostenibilità. Grandissima partecipazione dal mondo accademico, delle associazioni di categoria e dell’imprenditorialità: la manifestazione ha portato a Pisa contributi che hanno spaziato dal diritto del lavoro al diritto costituzionale passando per la medicina legale, l’intelligenza artificiale, la disabilità e il diritto costituzionale.

La violenza oltre il genere

Nell’incontro “La violenza oltre il genere: ripartiamo dall’art. 3 della nostra Costituzione”, dopo i saluti istituzionali dell’assessore alle attività produttive Paolo Pesciatini e della presidente di Coltiviamo Cultura, Sara Stefanini, hanno preso parte Alessandra Nardini, assessora alle Pari Opportunità della Regione Toscana, l’avvocato Paola Balducci, professoressa, avvocato penalista già membro laico del Consiglio superiore della Magistratura, Gabriella Porcaro, assessora alle pari opportunità del Comune di Pisa, Gala Ivkovic di Rondine Cittadella della Pace, l’avvocato esperto di diritto del lavoro Stufetti, Rosa Maria Gaudio medico legale Ausl Ferrara, Annalisa Cecchetti vicepresidente nazionale Anmic, Alessia Scappini, amministratore delegato Revet SpA e Marcello Carrozzino della Scuola Superiore Sant’Anna. Un’occasione che ha fornito strumenti di formazione culturale per imparare a contrastare qualsiasi azione di violenza, educando allo stimolo di azioni specifiche per chi subisce e supportare azioni di cambiamento comportamentale per chi genera forme di violenza e discriminazione.

Primavera d'Impresa 2024

La digitalizzazione e le innovazioni del futuro presente

L’evento “La digitalizzazione e le innovazioni del futuro presente: i risvolti positivi della tecnologia” ha cercato di far capire quanto sia importante dominare la tecnologia, come fare per inserirla nel nostro quotidiano per supportare le nostre scelte, aiutarci nello studio di nuovi metodi di sviluppo sia professionale che aziendale e cosa utilizzare meglio sia per la crescita delle nuove generazioni che nello sviluppo delle aziende. Momenti di grande confronto, partecipazione ed emozione grazie alla presenza dell’associazione Caregivers Pisa e di ragazze e ragazzi disabili accompagnati dai loro educatori che hanno dato un tangibile esempio di inclusione e della necessità di abbattere molte barriere e non solo quelle architettoniche.

Dopo l’intervento dell’assessore regionale Leonardo Marras, hanno preso parte al panel Maria Antonietta Scognamiglio, presidente Caregivers Pisa Aps, Gian Luigi Ferrari dell’Università di Pisa, l’assessora alla cultura del Comune di Cascina Bice Del Giudice, Anna Vaccarelli, dirigente tecnologo dello Iit-Cnr, responsabile delle relazioni esterne del Registro.it.

Sostenibilità dall’acqua fino allo spazio

Grande spazio poi alla sostenibilità declinata dall’acqua fino allo spazio passando per la conoscenza del settore energia, delle innovazioni, delle possibilità di riutilizzo di materiali di scarto. I relatori hanno discusso di Comunità energetiche, di innovazioni tecnologiche e metodi di produzione di rinnovabili, di offshore, di esempi virtuosi di economia circolare, di metodi innovativi di manutenzione edifici e infrastrutture. Sull’argomento si sono confrontati Fulvio Mamone Capria, presidente di Aero, Corrado Robbiano di MSC Sicilia, Maurizio Giani direttore Marketing e Sviluppo Iniziative Herambiente SpA, Eleonora Annunziata, professoressa associata dell’ Istituto di Management Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Tommaso Andreussi, docente ordinario dell’Istituto di Intelligenza Meccanica Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Alessia Scappini, amministratrice delegato Revet SpA e l’ex senatore e deputato della Repubblica, già presidente della Commissione d’inchiesta parlamentare anti-mafia Giuseppe Lumia.

A proposito di Offshore Mamone Capria ha sottolineato come “nell’ambito delle energie rinnovabili offshore, ma non solo, devono ancora essere risolte molte criticità che al momento ne bloccano il potenziale. Aero, anche attraverso momenti di informazione come quello odierno, si impegna a promuovere e sostenere la giusta sinergia tra la produzione di energia rinnovabile dal mare e la tutela di tutte quelle attività che sono connesse all’uso degli spazi marittimi, per mantenere in equilibro l’ecosistema e le economie umane e far sì, dunque, che economia, sviluppo e ambiente convivano in armonia. Le rinnovabili dal mare possono offrire una capacità occupazionale straordinaria nel Mezzogiorno, rilanciando interi comparti in crisi e favorendo la decarbonizzazione e l’indipendenza energetica”.

Grande soddisfazione da parte della presidente Stefanini che ha ringraziato enti, associazioni di categoria, università, relatori e volontari che hanno contribuito allo straordinario successo della manifestazione.

Appuntamento al prossimo anno!

 

Suggeriti
INIZIATIVE
Ed è… Primavera d’Impresa
Il 9 e 10 maggio agli Arsenali Repubblicani di Pisa appuntamento con la due-giorni a cura dell’associazione Coltiviamo Cultura: professionisti, aziende e ricercatori a confronto.
INIZIATIVE
Ecco Primavera d'Impresa, sostenibilità e parità di genere
Il 9 e 10 maggio agli Arsenali Repubblicani di Pisa appuntamento con la due-giorni a cura dell’associazione Coltiviamo Cultura: professionisti, aziende e ricercatori a confronto per un domani migliore
INIZIATIVE
Rondine, là dove costruiscono la pace
Dal 30 maggio al 1 giugno torna YouTopic Fest 2024: incontri, dibattiti, workshop, mostre, spettacoli, attività culturali e sportive. La Rondine sarà ospite a Primavera d'Impresa.