PROPOSTE PER UN NATALE ECOSOSTENIBILE

Dieci consigli di Legambiente per un feste green e le parole d’ordine “fai da te” e “pre-loved”.

AMBIENTE
Monica Riccio
PROPOSTE PER UN NATALE ECOSOSTENIBILE

Dieci consigli di Legambiente per un feste green e le parole d’ordine “fai da te” e “pre-loved”.

Inizia il conto alla rovescia per il Natale, il periodo più magico dell’anno, e Legambiente ha pensato a un Natale ecosostenibile, una serie di consigli e piccoli accorgimenti che contribuiscono a dare alle festività un’impronta più eco-friendly, dagli addobbi alla tavola, dal cibo alla scelta dei regali.

Decalogo per un Natale ecofriendly

Anche quest’anno, complice la necessità di risparmiare energia e risorse economiche, il Natale è all’insegna del “fai da te”. Ecco, i consigli di Legambiente per contenere le spese delle feste e impattare meno sul Pianeta:

Scegli addobbi sostenibili: utilizza illuminazioni a led per adornare l’albero e la casa e realizza decorazioni “di recupero”. Online troverai tantissimi consigli su come riutilizzare tappi di sughero, legno, cartoncini, tessuti e oggetti di uso comune da trasformare in bellissimi segnaposto, ghirlande e centrotavola 100% green.  Per la tavola, scegli prodotti a filiera corta provenienti dalla tua regione: potrai risparmiare, riscoprire cibi tradizionali e, al contempo, sostenere piccole realtà imprenditoriali del territorio. Se desideri regalare capi d’abbigliamento o accessori, scegli prodotti sostenibili o il “pre-loved”, un’espressione internazionale che fa riferimento a oggetti che sono già appartenuti a qualcuno che li ha scelti e amati prima di noi. Usati, quindi, ma che meritano una seconda possibilità di impiego.

Tecnologia? Sì, ma rigenerata. Sono sempre più le opportunità di acquisto di regali hi-tech usati ma ricondizionati: costano meno e con la garanzia della stessa durata di oggetti nuovi.

Scegli un’alimentazione vegetale e a zero sprechi: si sa che spesso l’abbondanza accompagna la tavola delle feste. Recupera gli avanzi dei pasti e utilizzali come ingredienti per nuove prelibate ricette: sul web puoi trovare consigli utili su come recuperare ogni resto di cibo al meglio e con gusto.

Usa e getta? No grazie! Per allestire la tavola fruga nei pensili e nei cassetti di casa: troverai sicuramente complementi d’arredo e stoviglie “sottoutilizzate” che potranno dare una svolta “vintage” alle feste. Non hai piatti e bicchieri coordinati? Niente paura! Mescolare stili diversi, sposando la filosofia del “Mix&match”, è di tendenza! Lascerai a bocca aperta i tuoi ospiti, provare per credere!

Vuoi regalare qualcosa di veramente originale? Recupera vecchi barattoli e, dopo averli opportunamente sanificati, riempili di ingredienti utili a realizzare biscotti e dolci, corredando il dono di un biglietto con la ricetta per cucinarli o riutilizzali per contenere piccole piante grasse, adatte anche a chi non ha il pollice verde.

Hai ricevuto regali poco graditi, doppi, o oggetti “kitsch” che non vedi l’ora di togliere dalla mensola? Organizza una tombola di riuso! Invita amici e parenti e chiedi loro di portare beni (rigorosamente impacchettati per alimentare l’effetto sorpresa) da abbinare ai premi di uno dei giochi più amati delle feste. Un’alternativa divertente e sostenibile che strapperà sicuramente qualche sorriso ai partecipanti.

Regala un’esperienza green. Un viaggio sostenibile o per un’iniziativa in natura, magari a pochi chilometri da casa tua: dal corso per il riconoscimento delle erbe spontanee, al weekend fuori porta, passando per laboratori di cucina organizzati da agriturismi e associazioni del territorio, è pieno di bellissime (ed economiche) iniziative che potrebbero fare al caso tuo. Sul sito di Legambiente Turismo puoi trovare qualche esperienza di turismo sostenibile che fa al caso tuo!

Infine, non dimenticare di regalarti… tempo: per quello che è tra i momenti più attesi, e a volte stressanti, dell’anno, perché non concedersi un momento di auto-gratificazione? Un libro, una passeggiata o una piccola coccola potranno rendere ancora più belle le feste che stanno per arrivare.