RICICLARE BOTTIGLIE E RISPARMIARE GAS

L’accordo tra Anci e Corevo mette le Regioni in grado di migliorare la raccolta differenziata del vetro. Per la prima volta un occhio particolare al Centro-sud.

AMBIENTE
Maria Grazia Ardito
RICICLARE BOTTIGLIE E RISPARMIARE GAS

L’accordo tra Anci e Corevo mette le Regioni in grado di migliorare la raccolta differenziata del vetro. Per la prima volta un occhio particolare al Centro-sud.

Scoccato lo start del più importante accordo strutturale per la raccolta differenziata del vetro, grazie a un piano che prevede un investimento di 10 milioni di euro con particolare attenzione al Sud. Cuore dell’accordo, firmato da Coreve, Consorzio per il Recupero del Vetro, e Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani, è l’obiettivo di rendere sempre più efficiente la raccolta differenziata del vetro. Novità concreta dell’intesa superare le disparità tra nord e sud del Paese. Gli Enti Locali saranno supportati con azioni strutturali a carattere permanente, sostenuti da finanziamenti in attrezzature e comunicazione.

Due i bandi in programma, previsti dall’accordo, ai quali i Comuni convenzionati con Coreve, potranno partecipare entro il 30 giugno 2023. Un bando sarà dedicato alle Regioni del Centro-Nord, l’altro a quelle del Centro-Sud. I Comuni avranno la possibilità di accedere a un finanziamento parziale, a fondo perduto erogato da Coreve, per munirsi di attrezzature (mastelli, carrellati, cassonetti, campane ecc.), per implementare progetti territoriali e per realizzare progetti di comunicazione a supporto della raccolta. Per le Regioni centro-meridionali, sono a disposizione 4 milioni di euro destinati al miglioramento qualitativo e quantitativo della raccolta, poiché sono istituzioni e territori ritenuti prioritari per urgenza di intervento.

Il fondo sarà gestito dal Consorzio, che potrà erogare contributi pari al 70% delle spese o progetti di spesa documentati dai Comuni: fino a 100.000 euro a progetto per acquisto di attrezzature o implementazione del progetto territoriale, 30.000 euro massimo per la comunicazione di servizio. Un’apposita commissione sarà chiamata a valutare e supervisionare, mentre una task-force di Coreve avrà il compito di mantenere il contatto diretto con i territori, fungendo da riferimento per le Amministrazioni e le aziende di gestione coinvolte.

Le Regioni Centro-settentrionali, già considerate virtuose ed efficienti, avranno disponibili 2 milioni di euro in più, per sanare situazioni più deboli che non hanno ancora raggiunto adeguati livelli di raccolta o che possono ulteriormente migliorarne la qualità. Per supportare queste realtà e consolidare maggiormente gli ottimi risultati raggiunti, sarà aumentata la dotazione del fondo gestito dalla Commissione tecnica Anci-Coreve, ma anche l’azione di Ancitel Energia.Ambiente..

Infine il Corevo stanzierà 1 milione di euro, in aggiunta a quello già previsto, investendo su una campagna nazionale di comunicazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini.

Obiettivo del piano l’aumento della raccolta del rottame di vetro per circa 300 mila tonnellate, che garantirebbero un risparmio diretto di 11,6 milioni di m3 di gas e indiretto di 20,2 milioni di m3 di gas, per un beneficio finale di 31,8 milioni di m3 di gas. Tale risparmio potrà garantire un importante contenimento di consumo energetico del Paese.