TRENITALIA SULLE SPIAGGE DI RICCIONE

Le mete balneari più belle d’Italia a portata di Frecce e regionali. Il contributo di Trenitalia ad un turismo sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

TURISMO
Monica Riccio
TRENITALIA SULLE SPIAGGE DI RICCIONE

Le mete balneari più belle d’Italia a portata di Frecce e regionali. Il contributo di Trenitalia ad un turismo sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Sono tante le spiagge italiane a portata di Frecce e treni Regionali e FS Italiane. Trenitalia e le sue centinaia di corse giornaliere verso queste mete balneari, può dare un enorme contributo ad un turismo sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Può essere questa la sintesi di quanto emerso alla prima giornata del 5° Summit del G20 Spiagge, che si è svolto a Riccione il 5 a e 6 aprile, a cui ha preso parte Trenitalia (Gruppo FS). Una due giorni per definire i progetti sul futuro delle coste italiane che abbiano come focus la Transizione Ecologica, l’Innovazione, la Sicurezza e l’Economia. Un’edizione, quella di quest’anno, che ha visto per la prima volta gli esponenti di tutti i 334 comuni balneari italiani uniti per un confronto sullo sviluppo strategico delle spiagge più visitate del Paese.

Pietro Diamantini, Direttore della Direzione Business Alta Velocità di Trenitalia, è intervenuto al primo panel della giornata Infrastrutture, trasporti, sviluppo urbanistico e nuovi modelli di business; “Come creare un futuro più sostenibile?”, moderato da Omar Schillaci, Vicedirettore Sky Tg24. “Aumentiamo la nostra capacità di trasporto, in particolar modo sulla Adriatica, con delle fermate ad hoc per l’estate, naturalmente in centri dove ci sono dei bacini di utenza più rilevanti”, ha affermato il Direttore Business AV Trenitalia secondo il quale il ricorso al treno come mezzo di trasporto per le vacanze da parte delle famiglie diventa ancor più rilevante. “Riteniamo di essere importanti, in particolar modo quest’anno, dal momento che il costo dell’energia e della della benzina, e quindi i costi generali sono incrementati”.

Durante il panel, che ha visto la presenza anche di Vannia Gava, Sottosegretario di Stato per la Transizione Ecologica, Diamantini ha ribadito come “il sistema ferroviario sia al centro dello sviluppo di una mobilità integrata, collettiva e sostenibile e sottolineato l’impegno costante da parte di Trenitalia nell’offrire un viaggio sempre più a misura delle esigenze dei passeggeri”.

Con l’Alta Velocità di Trenitalia e con i treni Regionali è possibile raggiungere molte spiagge italiane in modo sempre più green, grazie a convogli più ecologici. I nuovi treni regionali Rock e Pop producono il 30% di emissioni in meno rispetto a un treno tradizionale e sono riciclabili fino al 97%. Offrono inoltre servizi aggiuntivi quali aree per bici al seguito con postazioni di ricarica per quelle elettriche. L’attenzione al mondo della bici e alla micromobilità in generale per gli spostamenti di primo e ultimo miglio, grazie anche alla realizzazione di partnership ad hoc, rientra in un piano ben più ampio che favorisce l’intermodalità scoraggiando sempre di più l’utilizzo del mezzo privato per spostamenti di lavoro o di piacere. Il treno ha un ruolo importante anche per lo sviluppo sostenibile dei territori. L’offerta di Trenitalia per l’estate 2022 conterrà ancora più corse, insieme ad accordi di promozione con strutture del territorio, che offrono benefit ai clienti che raggiungeranno le destinazioni turistiche con il treno.