TURISMO, FERRARI: “RIPRESA LENTA, MA TRASFORMIAMO LA CRISI IN UN’OCCASIONE”

Parla la direttrice del Destination Florence Convention & Visitors Bureau: “Più qualità e miglior gestione dei flussi turistici”

TURISMO
Clara D'Acunto
TURISMO, FERRARI: “RIPRESA LENTA, MA TRASFORMIAMO LA CRISI IN UN’OCCASIONE”

Parla la direttrice del Destination Florence Convention & Visitors Bureau: “Più qualità e miglior gestione dei flussi turistici”

L’industria dell’incontro ha subito uno stop forzato in ogni comparto, dai grandi eventi al congressuale, dal leisure al destination wedding. Un duro colpo all’intero sistema economico, perché il settore ha una lunga filiera con un impatto forte sul territorio.

Con tutte le incognite del caso, gli eventi sono lentamente ripartiti. Siamo fiduciosi e pronti, già al lavoro su una programmazione di lungo termine. I progetti di rilancio che mettiamo in campo oggi, se ben studiati, potranno trasformare questa situazione critica in un’occasione per riscrivere la pagina del turismo a Firenze e in generale per la Toscana. La ripresa sarà lenta, ne siamo consapevoli, con il mercato americano ancora fermo, e prima dell’anno prossimo sarà difficile avvicinarsi ai numeri pre Covid. In estate qualcosa è cambiato, nordeuropei e turisti di prossimità si sono mossi tra città d’arte e località balneari o campagna. Poca cosa rispetto ai numeri dell’anno scorso, ma questa può essere un’opportunità per tutto il sistema: l’offerta dovrà cambiare, essere più ampia, qualificata e diffusa e noi dobbiamo essere in grado di poter gestire meglio i flussi turistici.

Ripartiamo quindi dai grandi eventi, che daranno un segnale di ripresa importante. Settembre è stato il mese che ha segnato una svolta in questo anno critico travolto dalla pandemia. La sfilata di Dolce&Gabbana a Firenze, organizzata da Pitti Immagine, nei luoghi simbolo dell’arte e della cultura. E poi, la grande novità: il Gran Premio di Formula 1 all’autodromo del Mugello il 13 settembre. Sono numeri che fanno ben sperare: circa 1.000 addetti ai lavori, oltre 50 strutture coinvolte, oltre 4mila pernottamenti per un volume d’affari di circa 500mila euro generato dalle sole prenotazioni alberghiere a cui si dovrà aggiungere il valore dei trasporti e dei servizi. Sono solo le prime stime realizzate dal Convention Bureau di Firenze, che ha avuto l’incarico ufficiale di gestire allotment alberghiero e i servizi durante i giorni del Gran Premio del Mugello. E’ stata una occasione irripetibile, un volano per la ripartenza economica del nostro territorio. Adesso serve collaborare tutti insieme per ripartire e tornare a respirare.

Destination Florence Convention & Visitors Bureau
Destination Florence Convention & Visitors Bureau, dal 1995 opera per la promozione della destinazione verso tre principali aree di mercato: il MICE, il destination wedding e il leisure. Destination Florence CVB è dal 2015 il partner ufficiale del Comune di Firenze, riconosciuto come soggetto unico per la promozione della destinazione, mantenendo la propria natura di società consortile privata con oltre 300 soci e partner. Il rinnovo della partnership con il Comune di Firenze, avvenuto ad aprile 2019, ha rafforzato il ruolo di Destination Florence CVB affidando la promozione di tutto l’ambito turistico fiorentino, con la mission realizzare iniziative in grado di valorizzare il turismo congressuale e mettere in campo interventi per destagionalizzare e delocalizzare i flussi e ampliare il turismo di qualità. Destination Florence CVB ha un forte supporto istituzionale, riconosciuto attraverso un protocollo di Intesa firmato dal Comune, CCIAA di Firenze, Città Metropolitana ed Università di Firenze e un forte sostegno delle associazioni di categoria locali. Destination Florence CVB vanta in oltre un incarico ufficiale da Toscana Promozione Turistica per la promozione di tutto il territorio toscano in ambito MICE e Wedding.