VECCHIE GLORIE E TESORI NASCOSTI, LA RINASCITA

Grazie a un bando dell’Agenzia del Demanio ventidue immobili di proprietà dello Stato torneranno a nuova vita. Una scelta di valorizzazione culturale, sociale ed economica per sottrarre al degrado un patrimonio dismesso.

TURISMO
Francesca Tomassini
VECCHIE GLORIE E TESORI NASCOSTI, LA RINASCITA

Grazie a un bando dell’Agenzia del Demanio ventidue immobili di proprietà dello Stato torneranno a nuova vita. Una scelta di valorizzazione culturale, sociale ed economica per sottrarre al degrado un patrimonio dismesso.

Rigenerazione urbana e riuso. Questo il binomio nel nome del quale l’Agenzia del Demanio ha pubblicato un bando per il recupero di immobili pubblici. Si tratta di una concessione/locazione di una parte del patrimonio non strumentale di proprietà dello Stato, scelta che punta a una valorizzazione economica, sociale, culturale, turistica, assicurandone così la fruizione pubblica, sottraendola al degrado e aprendola al pubblico. Fari, ville, dogane, caserme, e più in generale immobili di valore storico e identitario distribuiti lungo la penisola, torneranno a nuova vita grazie all’impegno dei privati in grado di farsi carico del loro recupero e gestione per un massimo di cinquant’anni. Beni strettamente legati ai contesti paesaggistici e urbani, al tessuto socio culturale e alle comunità locali di riferimento che, senza disperdere l’eredità storica di cui sono il prodotto, indosseranno i panni del cambiamento e dell’evoluzione tecnologica.

L’idea che sottende al progetto è di generare un ciclo economico virtuoso legato al turismo sostenibile, alla cultura, allo sport, alla mobilità dolce e alla tutela dell’ambiente, attraverso il ricorso a strumenti di partenariato pubblico-privato.  Un’iniziativa che rientra sotto il grande ombrello del progetto Valore Paese Italia promosso da Agenzia del Demanio, Mic, Enit e difesa Servizi Spa, sviluppato in coerenza con il Piano Strategico del Turismo 2017-2022, volto a esaltare la natura dei beni oggetto del bando e rappresentare occasioni di sviluppo per il territorio. Un percorso partito nel 2015 da un filone di attività avviato proprio dall’Agenzia del Demanio, con il progetto ‘Fari Torri ed Edifici Costieri’ poi ampliato nel 2017 con l’iniziativa “Cammini e Percorsi”, che sotto un unico brand riunisce diverse reti tematiche. Per fare qualche esempio, fra le strutture già assegnate il Padiglione di Punta del Pero a Siracusa, una struttura dell’inizio del 900 trasformata in un luogo chiave per conoscere la storia e le eccellenze del porto grande. Oppure il Faro di Brucoli che inserito nel complesso del Castello della Regina Giovanna nel 1911, ha svolto un ruolo di rilievo nel complesso sistema difensivo del territorio per trasformarsi, oggi, in un luxury hotel dove si svolgono anche eventi dedicati al territorio. E ancora lo Stand Florio, realizzato nel 1905 per notabili legati alle famose distillerie Florio, che è diventato uno spazio per incontri, mostre temporanee, concerti all’aperto e cooking area.

Nel bando attualmente in corso, aperto fino al 19 maggio 2022 alle ore 12, sono ventidue le strutture messe in palio che aspettano di cambiare pelle. Fra queste il Palazzo dei Principi Lanza di Trabia, considerato uno dei beni storico artistici più importanti della Calabria, edificato sul promontorio affacciato sul Golfo di Policastro alla metà del 700, l’ex Caserma Caldieri, un edificio che si affaccia sul lungomare di Ortigia e ingloba due conventi e una chiesa settecenteschi, oppure l’ex casello Ronchi sulla ferrovia delle Dolomiti.

Elenco completo  dei beni messi a bando:

Friuli Venezia Giulia
Ex Deposito Munizioni Monte di Mezzo a Sagrado (GO)
Ex Casermetta difensiva di Monte Croce Carnico a Paluzza (UD)

Veneto
Ex Casello Roccolo a Pieve di Cadore (BL)
Ex Casello Ronchi a Pieve di Cadore (BL)
Stazione SottoCastello a Pieve di Cadore (BL)
Casello Bacucco sul Po ad Ariano nel Polesine (RO)

Lombardia
Ex Chiesa di San Cristoforo, alloggio indipendente e giardino a Mantova
Unità immobiliare di Via Stenico a Cremona

Liguria
Villa Lieta già Boyd con parco e pertinenze a Sanremo (IM)

Toscana
Teatro Rossi a Pisa
Villa Carducci Pandolfini a Firenze

Marche
Faro del Cardeto ad Ancona
Casa con Giardino adibita a Dogana a Grottammare (AP)

Lazio
Ex Dogana Torre di Badino a Terracina (LT)

Campania
Bastione Sperone a Capua (CE)
Gran Maestrato di San Lazzaro a Capua (CE)

Basilicata
Casa cantoniera della ferrovia Appulo-Lucana a Irsina (MT)

Calabria
Palazzo dei Principi Lanza di Trabia a San Nicola Arcella (CS)

Sicilia
Ex Caserma Calderi di Ortigia a Siracusa (SR)
Real Casa dei Matti a Palermo
Carcere di San Vito ad Agrigento
Casello Ferroviario Villa Margi a Reitano (ME)