C'ERA UNA VOLTA POLLON

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

RUBRICA
a cura di Ryancreation Cove
C'ERA UNA VOLTA POLLON

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

Ascolta la notizia:

I GRANDI MITI ANIMATI NIPPONICI

Titolo Originale: Ochamegami monogatari KoloKolo Polon
Anno di produzione:
1982
Episodi:
46
Prima trasmissione in Italia: 1984, Italia 1
Edizione italiana a cura di: Fono Roma
Direzione del doppiaggio: Daniela Altomonte e Manuela Marianetti

Nella vorticosa girandola di avventure che hanno per protagonista la biondissima e peperina Pollon, gli autori reinterpretano in chiave umoristica alcuni tra i più conosciuti miti della Grecia antica. Pollon, figlia del Dio Apollo, potrà diventare una dea raccogliendo le speciali monete che nonno Zeus le donerà ogni volta che riuscirà a compiere una buona azione (e non i suoi soliti casini).

Le monete saranno conservate in un salvadanaio speciale e solo quando questo sarà pieno, il sogno di Pollon diverrà realtà. Ad aiutarla nei momenti di bisogno, l’amico Eros, Dio dell’amore, e la Dea delle Dee che, per facilitare il suo scopo, le fornisce il “miracolo bon bon”, un magico fermacapelli che permette alla ‘pupattola’ di realizzare i desideri. Soltanto dopo aver attraversato le mille peripezie di una mitologia tragicomica, Pollon diverrà la Dea della Speranza.

Io c’ero:

Era il 1979 quando in Giappone furono pubblicati i fumetti con le avventure della piccola aspirante dea, e solo tre anni più tardi, nel 1982, la Kokugai Eigasha decise di produrne un adattamento per la TV. Il manga “Olimpus no Polon”, disegnato da Hideo Azuma, è identico alla serie televisiva: anche il charachter design dei personaggi non ha subito alcuna modifica nel passaggio dal supporto cartaceo a quello di cellulosa.

 *Nicola Carrassi, autore de ‘Il Grande libro di Cartoni & Tv’. Sperling &Kupfer

 Le immagini mostrate, a completezza dell’informazione, appartengono ai rispettivi autori e detentori dei copyright. © Sunrise