HAMTARO: PICCOLI CRICETI, GRANDI AVVENTURE

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

RUBRICA
a cura di Ryancreation Cove
HAMTARO: PICCOLI CRICETI, GRANDI AVVENTURE

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

Ascolta la notizia:

I GRANDI MITI ANIMATI NIPPONICI

Titolo Originale: Tottoko Hamutaro
Anno di produzione: 2000
Episodi: 296
Prima trasmissione in Italia: 2002, Italia 1
Edizione italiana a cura di: Merak Film
Direzione del doppiaggio: Graziano Galoforo, Guido Rutta
Sigla cantata da: Cristina D’Avena

hamtaro

La serie televisiva racconta le avventure di Hamtaro, un criceto che si è appena trasferito in una nuova città insieme a Laura, la sua padroncina. Entrambi incontrano subito nuovi e simpatici amici. Laura conosce Camilla, che presto diventerà sua compagna di giochi inseparabile, mentre Hamtaro entra a far parte di una banda di criceti chiamata “Ham-Hams”. Come in “Pokemon” prima e in “Digimon” poi, questo anime è popolato da un universo di personaggi, ciascuno con le proprie caratteristiche e un carattere particolari. Boss è il capo naturale del gruppo, Ghiotto, il golosone della compagnia, Bijou, la cricetina sexy, Ronfo, un gran dormiglione. Gli “Ham-Hams” vivono ogni giorno avventure parallele rispetto ai loro compagni umani. Spesso passano intere giornate accanto a loro cercando di aiutarli senza farsi mai vedere, oppure si rifugiano nella loro “Club-House”, la tana di Boss, per i momenti di relax. I criceti comunicano tra di loro tramite graziosi suoni onomatopeici, che tuttavia Laura e le sue amiche comprendono a meraviglia. Parole come “chazie”, per dirsi ciao, “cic-to-cic”, quando si abbracciano e “cidenti!” quando sono arrabbiati…

Io c’ero*

L’anime di “Hamtaro” nasce dal manga creato da Ritsuko Kaway, il cui primo volume risale al 1997. Il successo è tale che nel luglio 2001 parte la serie tv in Giappone, e l’anno seguente in America. Il lancio della serie in USA è strepitoso: oltre alla messa in onda dei cartoni animati sul canale tematico “Cartoon Network”, viene ideato il parallelo sviluppo di attività legate al merchandising e ai videogiochi coordinate con “ShopPro” e con “Nintendo”. In Giappone a fine dicembre viene presentato il primo lungometraggio ispirato all’allegra congrega di criceti. Il film è un vero e proprio successo di botteghino tanto che ha cominciato ad ispirare, come spesso accade nelle terre del Sol Levante, una vera e propria mania per i personaggi della serie e addirittura per i criceti veri e propri, che pare siano ora venduti come mai era accaduto prima.

In tutto il mondo il fenomeno “Hamtaro” è tale da aver scatenato una vera e propria caccia al gadget, ma non solo! Dagli Stati Uniti hanno annunciato un film con attori in carne ed ossa e, al momento, si sta cercando un criceto simile al nostro piccolo amico “animato”!

*Nicola Carrassi, autore de ‘Il Grande libro di Cartoni & Tv’. Sperling &Kupfer

Le immagini mostrate, a completezza dell’informazione, appartengono ai rispettivi autori e detentori dei copyright. © Sunrise