Neon Genesis Evangelion

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

RUBRICA
a cura di Ryancreation Cove
Neon Genesis Evangelion

Non più prodotti per bambini, i grandi classici dell’animazione tv giapponese oggi sono oggetto di arte, collezionismo e passione per oltre 4 generazioni. In questa rubrica analizzeremo le serie mitiche, con lo sguardo di chi visse il loro arrivo in Italia la prima volta…

Ascolta la notizia:

I GRANDI MITI ANIMATI NIPPONICI

Titolo Originale: Shin Seiki Evangelion

Anno di produzione: 1995

Episodi: 26

Prima trasmissione in Italia: 2001, MTV

Edizione italiana a cura di: Francesco Di Sanzo

Direzione del doppiaggio: Fabrizio Mazzotta (fino al 6° episodio) e Paolo Cortese (dal 7° episodio)

Neon Genesis Evangelion
Anno 2000: un cataclisma di proporzioni bibliche, durante il quale più della metà della popolazione mondiale perde la vita, si abbatte sulla Terra.

È il “Second Impact”. Le cronache ufficiali riportano come causa del disastro il violento impatto di un gigantesco meteorite sulle calotte polari antartiche, che escono dallo scontro quasi completamente disciolte. Gli effetti immediati sono devastanti inondazioni in tutte le zone costiere della Terra, maremoti e terremoti. Ma le conseguenze del disastro sono ben più gravi: l’intero equilibrio climatico terrestre viene sconvolto e l’asse del pianeta subisce una variazione.

L’umanità sfiora l’apocalisse…

Anno 2015: gli “Angeli” sono tornati, ma questa volta l’uomo non è impreparato: durante gli anni, un’organizzazione internazionale chiamata NERV è stata fondata a protezione della Terra con l’incarico di trovare un’arma capace di ostacolare il celeste invasore.

Di tutti i sistemi offensivi studiati, quello che più sembrava avvicinarsi definitivamente allo scopo, il più efficace e potente era lo Human Shaped Final Battle Weapon, nome in codice EVANGELION (EVA): un gigantesco biomeccanismo antropomorfo risultato dall’esame tecnologico di laboratorio di quello stesso Angelo Caduto (ADAM) catturato quindici anni prima. I piloti sono persone molto speciali con caratteristiche decisamente rare.

Neon Genesis Evangelion
Io c’ero*

La serie più difficile da localizzare della storia degli anime in Italia. Costi stratosferici, pubblicazione degli episodi con il contagocce… In compenso la qualità ci ha guadagnato e alla fine è stato possibile godersi tutta la saga.

Ecco una dichiarazione del regista, ripresa anche dal web internazionalmente: «Non avevo mai letto libri sulla psicoanalisi. Li sfiorai un po’ durante l’università, trovandoli i più interessanti di tutti. […] Pensavo di non essere molto interessato agli esseri umani, ma quando incominciavo a parlare di me avvertivo il bisogno di trovare parole giuste con cui potermi spiegare. Pensai che il modo più semplice fosse usare termini della psicologia, così iniziai a cercare dei libri sull’argomento. Non avrei mai creduto di interessarmi alla psicologia fino a quel momento. Dal sedicesimo episodio in poi sono entrato direttamente nel mio mondo interiore. […] E quando non riuscivo a immaginarlo, un mio amico mi prestò un libro sulle malattie mentali chiamato Bessatsu Takarajima. Il libro conteneva delle poesie, e questo mi diede una scossa.» (Hideaki Anno)

*Nicola Carrassi, autore de ‘Il Grande libro di Cartoni & Tv’. Sperling &Kupfer

 

Le immagini mostrate, a completezza dell’informazione, appartengono ai rispettivi autori e detentori dei copyright